Paolo Galbiati: La chiave della partita sarà giocare insieme su entrambi i lati del campo

Foto Ciamillo
Foto Ciamillo

Le parole del coach di Cremona sul recupero contro Treviso

Alla viglia della sfida con la De’ Longhi Treviso, coach Galbiati ha così commentato il recupero dell’ottava giornata di campionato: “Torniamo a giocare dopo una settimana di stop e andiamo a Treviso, storicamente una delle piazze più importanti d’Italia. Giochiamo contro una squadra molto ben allenata da coach Menetti che sta facendo un ottimo lavoro. Giocano ad alto ritmo, difendono, corrono, pressano, si passano la palla. Sono una squadra molto insidiosa. Vengono da una bellissima partita, quella di Sassari, che avrebbero potuto vincere con un po’ di lucidità e fortuna in più. Hanno in Logan un grande leader. Per arginarlo servirà responsabilità individuale da parte di chi lo marcherà, che dovrà spendersi molto in difesa. Servirà grande collaborazione difensiva da parte di tutti quanti. Ma non hanno solo Logan. Russell produce tanto, sia in termini di punti che di assist. Akele e Mekowulu sono giocatori pericolosi. Ibrò fa canestro. Fondamentale anche Sokolowski che funge da equilibratore. Sarà una partita tosta ma spero divertente da vedere.

Questa pausa forzata ci ha permesso di tirare il fiato un giorno e di superare qualche acciacco fisico. Abbiamo sistemato alcune cose a livello di gioco e ci siamo tuffati nella preparazione della partita con Treviso. Arriviamo da due belle vittorie che non hanno tolto ai ragazzi la voglia di continuare a lavorare duramente. Nessun volo pindarico da parte loro. Onestamente c’è un clima bellissimo e torno a casa dopo gli allenamenti che sono felice. Spero che questo duri per sempre. La cosa che più ho apprezzato della partita scorsa è il numero di assist realizzati, molti di più rispetto all’inizio della stagione. Questo è sintomo che ognuno gioca per il proprio compagno. Siamo cambiati“.

Fonte: Ufficio Stampa Vanoli Cremona.

Commenta