Paolo Galbiati: Dopo Treviso c’era tanta rabbia, dobbiamo segnare per essere tutti coinvolti dietro

Paolo Galbiati: Dopo Treviso c’era tanta rabbia, dobbiamo segnare per essere tutti coinvolti dietro

Sabato, alle ore 20, anticipo per la Vanoli Cremona sul campo del Banco di Sardegna Sassari

Sabato, alle ore 20, anticipo per la Vanoli Cremona sul campo del Banco di Sardegna Sassari. Così coach Paolo Galbiati a La Provincia: «Sassari è una squadra con una filosofia diversa dalle altre e con principi chiari: vogliono martellare la palla dentro, usando il fisico e la tecnica dei loro lunghi. Vengono da un momento complesso causa virus».

«Anche noi non abbiamo potuto lavorare al meglio ma devo ringraziare l’assistente allenatore Gigi Brotto che in settimana è tornato a vestire i panni del giocatore: era molto forte, offre ancora qualità e ogni tanto la spiega ancora».

Sul match con Treviso: «C’era tanta rabbia. Siamo tornati già lunedì in palestra, ne abbiamo parlato perché ci sono tante colpe nostre: quando parti e via sotto di 23 punti probabilmente hai sbagliato l’approccio. Anche rivedendoli, abbiamo preso alcuni buonissimi tiri ma non abbiamo fatto canestro. Noi siamo una squadra particolare, dobbiamo segnare per essere tutti più coinvolti in difesa».

Commenta