Pancotto: Messo in mostra carattere e personalità

Pancotto: Messo in mostra carattere e personalità

Le parole del coach di Cantù dopo la vittoria contro Varese

È una serata dolcissima per l’Acqua S.Bernardo, anzi, frizzante. La formazione brianzola, guidata in panchina da coach Cesare Pancotto, espugna il campo di Varese dopo quattro lunghi anni, imponendosi alla Enerxenia Arena per 90 a 80. L’ultimo successo canturino a Masnago, infatti, risaliva al 3 dicembre del 2016.
Di seguito le parole di Pancotto nel post partita: «Il mio pensiero va a Cantù e ai canturini. I tifosi sono l’emozione della nostra squadra, quindi il primo pensiero per questo bel derby vinto è naturalmente rivolto a loro. Il mio secondo pensiero va ai ragazzi, capaci di reagire a una mattinata terrificante. Nonostante le premesse, il gruppo ha messo in mostra carattere e personalità importanti. Il mio terzo e ultimo pensiero va alla nostra crescita che, minuto dopo minuto, ha portato una qualità del gioco davvero notevole. Nella prima frazione siamo partiti con più di una difficoltà, eppure nei restanti tre quarti siamo cresciuti molto, arrivando all’ultimo spezzone di partita in cui siamo stati capaci di segnare ben 32 punti in dieci minuti. Questo dato credo sugelli il bel gioco espresso in campo. Non solo attacco, però: anche in difesa abbiamo dato grande prova di noi stessi e il 112 di valutazione di squadra nel finale ne è la prova. Questo dà valore alla nostra partita, che non abbiamo approcciato nel modo migliore ma che siamo stati in grado di sviluppare, guidati da un enorme desiderio di vittoria. Mi preme comunque sottolineare che, questa squadra, per diventare adulta ha ancora molta strada da fare».

Fonte: Ufficio stampa Pallacanestro Cantù.

Commenta