Pallacanestro Cantù, contratto 1+1 per Luigi Sergio

Pallacanestro Cantù, contratto 1+1 per Luigi Sergio

Pallacanestro Cantù è lieta di comunicare l’ingaggio per una stagione, con opzione per quella successiva, dell’atleta Luigi Sergio, di ruolo ala

Pallacanestro Cantù è lieta di comunicare l’ingaggio per una stagione, con opzione per quella successiva, dell’atleta Luigi Sergio, di ruolo ala. Nato il 25 gennaio 1988 a Maddaloni, in provincia di Caserta, Sergio è un veterano della Serie A2, campionato in cui ha militato a lungo con le maglie di Forlì, Chieti, Bergamo, Ravenna e, nell’ultima stagione, Scafati; con il team campano ha vinto nel 2020 una Supercoppa LNP.

La scheda

Giocatore versatile, esperto e di grande personalità, Sergio può occupare più ruoli. Grazie alla sua taglia robusta e alla sua fisicità in campo, può infatti ricoprire entrambi gli spot di ala; è inoltre un buon tiratore da oltre l’arco dei 6 metri e 75.

La carriera

Sergio inizia il suo percorso cestistico nelle Minors, formandosi nella sua città natale, Maddaloni, salvo poi trasferirsi a Campobasso e Bisceglie. Nella stagione 2012-’13 arriva la prima chiamata importante della sua carriera: Caserta, in Serie A. Con la compagine bianconera colleziona 18 presenze con un impiego medio di 7’ a partita. La stagione successiva scende di categoria, in prestito alla Fulgor Libertas Forlì, nel secondo campionato nazionale. Nel 2014 torna ai piani alti, sempre a Caserta, di ritorno dal prestito. Dopo essere sceso in campo in 6 occasioni, sceglie di concludere la stagione a Chieti, tornando nuovamente nella categoria cadetta e realizzando 9.8 punti di media in 20 partite. Con la formazione teatina rimane altre due stagioni, prima di traferirsi a Bergamo per disputare l’annata 2017-’18, chiusa a quasi 8 punti di media con il 42% da tre in 22’ di utilizzo. Resta in Lombardia anche l’anno successivo, confermandosi una pedina importante del roster bergamasco. Nel 2019 il passaggio a Ravenna, dove conferma le sue qualità da tiratore: 7 punti a partita in 22’ di media, con un ottimo 44% da oltre l’arco, sono le sue statistiche prima dell’ultima esperienza a Scafati. Archivia il 2020-’21 giocando in media 22’, totalizzando 7.4 punti e 4.6 rimbalzi con la canotta gialloblù. Adesso una nuova avventura con i colori della S.Bernardo-Cinelandia Park.

«Firmiamo un elemento – ha commentato il direttore tecnico biancoblù, Fabrizio Frates – arruolabile in entrambi gli spot di ala. Sergio è infatti un’ala piccola che può giocare liberamente anche alcuni minuti nel “quattro”. Nel corso della sua carriera si è guadagnato la fama di grande combattente, per personalità e leadership, peculiarità che ha sempre dimostrato di avere in tutte le squadre per cui ha giocato».

«Sono felicissimo – ha raccontato Sergio – di approdare in una piazza così importante e di vestire una maglia così prestigiosa come quella della Pallacanestro Cantù, che ha un progetto davvero molto ambizioso, come è giusto che sia. Tra i vari fattori, a portarmi qui è stata proprio la grande ambizione del club: speravo di avere un’altra chance per puntare alla promozione e, incrociando le dita, questa è un’occasione che con Cantù potrei avere. Non vedo l’ora di iniziare la stagione, spingendo forte sin da subito».

Commenta