Pallacanestro Brescia, Mauro Ferrari: Oggi è un giorno storico per la nostra famiglia

Pallacanestro Brescia, Mauro Ferrari: Oggi è un giorno storico per la nostra famiglia

Al via il progetto della Pallacanestro Brescia SRL

«Un saluto a tutti. Sono davvero molto contento di essere qui oggi e ringrazio la società della Leonessa. Tutto è partita dalla Loggia qualche anno fa ed oggi è giusto essere in questa location. L’importanza dello spettacolo sportivo è fondamentale per una città. Non è facile spiegarlo a tutti i cittadini, ma è così. Il basket è nel cuore dei bresciani e da undici anni si è rilanciato. I bresciani amano la pallacanestro e siamo riusciti anche a costruire il PalaLeonessa. Penso che sia stato un percorso importantissimo per la città e per questo ringrazio Graziella Bragaglio e Matteo Bonetti. Inoltre, ringrazio tutti gli sponsor che hanno creduto in questo club. Si riparte con entusiasmo. Quest’anno abbiamo vissuto un campionato davvero molto emozionate e ci sono state davvero della serate incredibili». Commenta il Sindaco Del Bono

«Sono molto emozionata ed infatti stanotte non ho dormito. Il mese di luglio è molto significativo perché undici anni fa nasceva il progetto Brescia. Oggi siamo a presentare la Pallacanestro Brescia. Non è semplice investire nello sport e per farlo c’è bisogno di tanta passione. Con la famiglia Ferrari si è creato un forte legame. Lo sport ti insegna tante cose. Si vende un pacchetto di emozioni. Mauro Ferrari ha voluto delle risorse importanti per far si che questo progetto vada nel miglior modo possibile». Queste le parole di una commossa Bragaglio.

«Ringrazio Mauro Ferrari, Graziella Bragaglio e Matteo Bonetti per l’opportunità. Dopo nove anni di sponsorizzazione essere ritornato nel progetto della Pallacanestro Brescia mi rende davvero molto felice. Invito gli investitori bresciani a credere nello sport». Così Franco Dusina vicepresidente della Pallacanestro Brescia SRL

«Non è la prima volta che sono nel mondo della pallacanestro. Tutto è partito da Pistoia, dove ho avuto piacere di vedere giocare Joe Bryant, il papà di Kobe. Inoltre, ho visto coach Vincenzo Esposito nelle vesti di giocatore e di allenatore. Conosco Mauro Ferrari da quindici anni e sono pronto a dare il mio contributo. Non sono bresciano, ma sono attratto dalle avventure. Mi auguro di dare il mio aiuto. Auguro a tutti un in bocca al lupo». le parole dell’AD Roberto Vagheggi 

«Ho sempre seguito la pallacanestro a Brescia fin da bambino. Ringrazio Mauro Ferrari per aver creduto in me e cercheremo di creare la giusta chimica tra di noi e forza Pallacanestro Brescia». cosi Zampedri

«Innanzitutto ringrazio il Sindaco Emilio Del Bono, perchè grazie a lui siamo riusciti a creare il PalaLeonessa. In questi anni ci siamo tolti tante soddisfazioni e eguagliato diversi record. Finché ci sarà la Pallacanestro qui a Brescia io ci sarò. Ci sono dei momenti in cui bisogna fare delle scelte, perchè la pallacanestro è un bene prezioso. C’è tanta emozione e tanto orgoglio. Matteo Bonetti e Graziella Bragaglio hanno deciso di aprire la nostra famiglia alla famiglia Ferrari. Noi siamo orgogliosi di loro. La pallacanestro per me è tutto e sono felice di questo percorso. Non c’è nulla di scontato». Le parole di Matteo Bonetti.

«Un grazie al sindaco, alle istituzioni, al mondo del giornalismo. Sono un po’emozionato perchè oggi è un giorno storico. Sono già passati quattro anni e siamo qui per un progetto nuovo. E’stato un percorso nuovo e per la nostra famiglia è stato qualcosa di nuovo. In questi mesi siamo stati molto impegnati. Nonostante le tante pressioni, Graziella Bragaglio è riuscita sempre a tenere la barra diritta. Vi porto i saluti di mio padre e della famiglia Arcese. Inoltre, ringrazio il Presidente della FIP Gianni Petrucci. Questa è una continuità di qualcosa che c’era già. Partiamo da un qualcosa di ben consolidato. Questa è la mia squadra coach ora ti auguro di raggiungere gli obiettivi con la “nostra” squadra. Lo sport è vita per l’Italia». Conclude il nuovo proprietario Mauro Ferrari 

Commenta