Orzinuovi piazza il colpo Sandri

Orzinuovi piazza il colpo Sandri

Sandri firma all’Agribertocchi

L’Agribertocchi Orzinuovi è lieta di annunciare l’accordocon Daniele Sandri, guardia/ala italiana di 197 cm, per la stagione 2021/2022.

Classe 1990 e nativo di Milano, Daniele Sandri muove i primi passi nella palla a spicchi presso la Benetton Treviso, con cui compie, anche in compagnia di Andrea Renzi,l’intera trafila giovanile vincendo due scudetti Under 18 sotto gli ordini di coach Fabio Corbani. Debutta in prima squadra durante l’annata 2005/2006 per poi mettere in bacheca un Coppa Italia (2007). Nella stagione 2010/2011viene ceduto in prestito, per proseguire nel personale processo di maturazione, a Castelletto Ticino (Serie B), facendo registrare 12.5 punti di media a partita addizionati a 3.4 rimbalzi catturati. L’estate successiva viene riportato a Treviso e inserito nel roster che prende parte alla massima serie, ma non trova un adeguato minutaggio e colleziona 9 presenze. Il campionato 2012/2013 coincide con la firma a Torino (DNA), allenata da coach Stefano Pillastrini, scrivendo a referto 7.3 punti di media a partita conditi da 3.2 rimbalzi catturati, dando un apporto cruciale per la promozione della formazione piemontese e venendo confermato anche per l’anno seguente. Terminata la parentesi di Torino, decide di accettare la proposta della Virtus Roma (Serie A), storica piazza della pallacanestro italiana, con la quale raggiunge un highscore stagionale di 10 punti e partecipa ad una competizione prestigiosa come l’Eurocup. Sceglie di ripartire, nell’anno 2015/2016, da Casalpusterlengo (Serie A2), fatturando 8.5 punti e 4.5 rimbalzi catturati ad ogni allacciata di scarpe. Le sue cifre gli valgono la nuova chiamata della Virtus Roma (Serie A2), sotto gli ordini di coach Fabio Corbani, dove produce 10.5 punti di media a partita glassati da 5.1 rimbalzi catturati, che valgono la qualificazione ai playoff e alle Final Eight di Coppa Italia. La stagione 2017/2018 lo vede ai nastri di partenza sotto i colori della Mens Sana Siena (Serie A2), nobile decaduta della pallacanestro italiana, recitando la parte del protagonista e maturando 10.6 punti di media ad ogni apparizione sul parquet. Altro campionato e terza esperienza con la maglia della Virtus Roma (Serie A2), quando, all’ombra del Colosseo, Daniele Sandri mette a tabellino 7.8 punti di media a partita contribuendo all’approdo in Serie A. Durante l’estate del 2019 si trasferisce a Napoli (Serie A2), e diviene subito un tassello fondamentale nello scacchiere di coach Pino Sacripanti, portando in dote 9.2 punti di media a partita, prima che la pandemia costringa la federazione a sospendere tutte le competizioni. La scorsa annata prosegue il rapporto con il sodalizio partenopeo, pronto a dare fiato agli esterni titolari con 4.2 punti di media a partita aggiunti a 2.8 rimbalzi catturati, conquistando la Coppa Italia LNP, dopo aver eliminato Orzinuovi ai quarti di finale, e la promozione in Serie A ai danni di Udine, al termine di una marcia irresistibile nel ruolo di comprimario.

Daniele Sandri ha indossato la canotta delle selezioni nazionali giovanili Under 16, Under 18 e Under 20 e ha preso parte ai rispettivi campionati europei di categoria, chiudendo l’esperienza in azzurro con 6.3 punti di media.

Daniele Sandri ha indossato la canotta della Nazionale Italiana 3 contro 3.

Fabio Corbani, coach dell’Agribertocchi Orzinuovi, esprime le sue sensazioni in merito all’accordo con Daniele Sandri: «Sono molto contento di tornare a competere con Daniele, giocatore che ci darà moltissimo in ogni aspetto del gioco.Abbiamo vinto tanto insieme, a livello giovanile e seniores. Con Andrea Renzi e con me si riforma una connection interessante. Vogliamo toglierci altre soddisfazioni, e questa volta al PalaBertocchi».

Daniele Sandri non nasconde la sua soddisfazione per la sua firma con l’Agribertocchi Orzinuovi: «Sono molto contento di entrare a far parte del progetto di Orzinuovi. Grazie alla trattativa tra il mio agente e la società, tutto è stato molto rapido e si sentiva da subito la voglia di concludere l’accordo. Ritrovare in squadra coach Fabio Corbani ed Andrea Renzi è, per me, come tornare ai tempi delle giovanili con la Benetton Treviso, dove si vincevanogli scudetti nazionali. Inoltre, ci sono altri giocatori che conosco, come Giga Janelidze e Joel Fokou, due grandi agonisti. Conosco tutti gli altri ragazzi italiani, avendoli affrontati in passato e credo che siano tutti molto forti ed in grado di alzare il livello grazie al loro talento. Parlando con coach Fabio Corbani ed il Direttore Sportivo Alessandro Muzio ho avuto la sensazione che i giocatori abbiano a disposizione un ambiente ideale per crescere e migliorare. Non vedo l’ora d’iniziare, cercando di portare Orzinuovi il più lontano possibile. Concludo salutando i tifosi e promettendo di dare sempre il massimo. A presto Orzinuovi!».

Commenta