Ordine restrittivo nei confronti di Ariza per presunti abusi sul figlio, il giocatore nega le accuse

Ariza ha detto che è in corso una battaglia legale con l’ex compagna che sta facendo di tutto per screditarlo anche agli occhi del figlio

Trevor Ariza ha negato di aver abusato fisicamente di suo figlio di 12 anni.
Le accuse sono state mosse dall’ex compagna del giocatore dei Portland Trail Blazers, Lara Allen.
Un giudice di Los Angeles ha emesso un ordine restrittivo temporaneo nei confronti di Ariza che deve rimanere lontano dal figlio.

Ariza ha detto che è in corso una battaglia legale con l’ex compagna che sta facendo di tutto per screditarlo anche agli occhi del figlio.

La Allen ha denunciato Ariza lo scorso 27 agosto dicendo che il giocatore avrebbe picchiato il figlio sul braccio e sulla spalla mettendo anche il braccio intorno al collo durante una visita di un mese alla casa di Ariza in zona Los Angeles.

Secondo l’accusa Ariza avrebbe abusato del figlio anche nei precedenti incontri.

L’ordine restrittivo avrà valore sino al primo ottobre quando ci sarà un’udienza.

Nelle carte in possesso del giudice c’è una dichiarazione del figlio che dice di aver paura di suo padre e di non volerlo più vedere ed una foto della sua spalla con un dei lividi.

Secondo Ariza la mamma sta manipolando il bimbo contro il padre e sta facendo di tutto per non farlo testimoniare in un ambiente neutro.

Commenta