Oleggio, “chiavi” degli Squali in mano a Renato Buono

Oleggio, “chiavi” degli Squali in mano a Renato Buono

Ufficiale l'accordo con il play classe 1994 reduce da un anno a Sant'Antimo

Gli Squali hanno il loro play titolare. L’Oleggio Magic Basket annuncia con entusiasmo l’arrivo alla corte biancorossa di Renato Buono, playmaker classe 1994 (192 cm e 83 kg). Lo scorso anno a Sant’Antimo in serie B, il neo Squalo conosce molto bene la categoria.

Nato a Matera, dove vive, il 6 novembre 1994, con il papà giocatore inizia da piccolissimo a giocare a pallacanestro, sport che diventa la sua vita. Cresciuto nella società di casa della Virtus Matera, dove debutta anche in prima squadra, nel 2012/2013 giovanissimo, veste la maglia dell’Olimpia Matera, in serie B e da lì vive soltanto nelle serie nazionali. L’anno dopo è ad Agropoli e quello dopo ancora prima di stabilirsi a Mortara assaggia la serie A2 a Piacenza. Renato gioca poi a Bisceglie, Cassino e di nuovo Matera per due anni. Il 2020/2021 è un anno sfortunato per il neo Squalo, un infortunio lo blocca alla prima di campionato in maglia Piombino. Nella passata stagione inizia in C Gold e poi si trasferisce di nuovo in B a Sant’Antimo.

Il Gm Daniele Biganzoli: “Renato è un playmaker atipico, alto 1.90 con braccia molto lunghe, un po’ vecchio stampo, ossia capace di mettere bene in ritmo la squadra e farla giocare al meglio. Fa delle penetrazioni e gli scarichi una delle sue caratteristiche migliori, è aggressivo in difeso, grazie anche alla sua stazza. Gli piace molto giocare in campo aperto e crediamo sia l’elemento migliore che potessimo avere nella nostra squadra”.

Il neo Squalo: “Sono entusiasta di intraprendere questa nuova avventura perché penso che sia un’ottima occasione per crescere professionalmente e personalmente. Oleggio è una nuova sfida, – dice – per una stagione stimolante, non vedo l’ora di conoscere i nuovi compagni di squadra per poter creare i migliori equilibri e raggiungere ottimi risultati per la società”.

Commenta