Obradovic: “La vittoria più grande sarà riavere le arene piene, non sollevare un trofeo”

credits Ciamillo-Castoria
credits Ciamillo-Castoria

Il coach serbo ha rilasciato una dichiarazione in qualità di presidente del board degli allenatori di Eurolega.

In qualità di presidente del board degli allenatori di Eurolega (EHCB), il coach serbo Zeljko Obradovic ha rilasciato una dichiarazione in merito agli effetti del COVID-19 sulla stagione cestistica.

“La salute è al di sopra di tutto e non è negoziabile in questi tempi difficili (…) Il COVID 19 colpisce ogni lato della nostra vita. Ogni giorno in tutto il mondo vi sono perdite di vite umane. La pallacanestro e tutti coloro che partecipano ad Eurolega ne sono ovviamente colpiti e tutti soffriamo allo stesso modo. Questa pandemia ci rende tutti umili e indifesi, a volte, ma siamo pieni di speranza. Siamo al fianco di tutte le persone e di tutte le famiglie che soffrono di COVID e auguriamo loro una pronta guarigione (…) Crediamo fortemente che la salute di tutte le persone e delle parti interessate in Eurolega sia al di sopra di tutto e non sia negoziabile. Crediamo che questi tempi difficili della pandemia passeranno e chiediamo ai nostri fan di essere pazienti e di supporto per i giocatori. A coloro che assistono alle partite nelle arene chiediamo di seguire rigorosamente i protocolli medici (…) Come tutti i tifosi ed i sostenitori delle nostre squadre, siamo ansiosi di tornare più forti di prima. La più grande vittoria per tutti noi ora non sarà sollevare il trofeo dell’Eurolega, ma tornare a vedere le arene piene nella loro massima capienza possibile”, ha detto Obradovic.

Fonte: Eurodevotion.

Commenta