Nuovo arrivo in casa Geko, ecco Nunzio Sabbatino

Nuovo arrivo in casa Geko, ecco Nunzio Sabbatino

“Contento di esser qui, pronto a mettere la mia esperienza a disposizione di coach e compagni”

La PSA Sant’Antimo è orgogliosa di ufficializzare l’accordo raggiunto, per la stagione sportiva 20-21, con il giocatore Nunzio Sabbatino. Playmaker di 188 cm, classe 1992, Nunzio può già vantare a dispetto dell’età un curriculum lungo e ricco di esperienze. Cresciuto nel vivaio della Fortitudo Sant’Anastasia, trascinata a 14 anni alle Finali Nazionali di categoria, Sabbatino è poi passato al settore giovanile della Mens Sana Siena dove ha vinto uno scudetto Under 19 nel 2008 e ha anche esordito, giovanissimo, in Serie A. Contestualmente, ha vestito la maglia azzurra della Nazionale ai Campionati Europei U16 e U18. La sua carriera si è poi sviluppata tra A2 e B con le casacche di Agrigento, Napoli e Viola Reggio Calabria. Tornato a Napoli nel biennio 2014-16, è poi passato anche per Palestrina, Ferentino, Cento e Cerignola. Nella stagione 2018-19 ha giocato a Valmontone, segnando 8.4 punti in regular season e 14 nei playout, l’anno scorso era invece sceso per la prima volta in C Gold, in Toscana, con l’ambiziosa Chiusi poi ripescata in B. Giocatore di lettura, con ottima visione di gioco e capacità di coinvolgere i compagni, Sabbatino si è aggregato alla squadra nello scorso fine settimana ed ha già partecipato alla  trasferta pugliese di SuperCoppa della Geko. Lì ha ricevuto la sua nuova maglia direttamente dall’amministratore di GAV Alessandro Mirarco, che ha raggiunto la squadra in hotel. Gav Sportswear infatti, sponsor tecnico della PSA Sant’Antimo già dalla scorsa stagione, ha sede proprio a Nardò.

Le prime parole santantimesi di Nunzio Sabbatino – “Sono davvero contento per questa opportunità che mi si è presentata,  ritorno in Campania, vicino casa, ma soprattutto trovo una società ambiziosa che ha progetti molto interessanti. La squadra è ben bilanciata, ci sono tanti giovani ma allo stesso tempo diversi veterani, io probabilmente mi colloco in mezzo, pronto a mettere a disposizione dei ragazzi la mia esperienza e allo stesso tempo ad imparare da chi ha fatto molta più strada di me, e questo è estremamente stimolante. Cosa mi ha chiesto il coach? Di gestire con Carlo (Cantone ndr) i ritmi di una squadra che ha tante frecce in faretra, di dare equilibrio, e per me è l’ideale, è quello che ho sempre fatto. Mi piace mettere i miei compagni nelle condizioni di essere pericolosi”.

Il commento di coach Enzo Patrizio – “Devo ringraziare la mia società per la prontezza con cui ha operato per riempire il vuoto in squadra che si era creato con la partenza di Fabrizio Trapani e per l’ulteriore sacrificio fatto sul mercato. Sono molto soddisfatto dell’arrivo di Nunzio, un ragazzo che forse negli ultimi tempi era finito un po’ fuori dai radar della pallacanestro di vertice, ma che ha carattere, qualità e voglia per ritornare ai livelli che gli competono. E’ un playmaker vero, di quelli che sanno come esaltare le qualità dei compagni, e sono sicuro che ci darà una grossa mano”.

Fonte: Ufficio Stampa Sant'Antimo.

Commenta