NBA, il via al 18 gennaio comporterebbe una stagione da 50 partite?

Credits Ciamillo-Castoria
Credits Ciamillo-Castoria

La lega è intenzionata a concludere la stagione 2020-21 entro metà luglio.

Secondo quanto riportato da Marc Stein del New York Times, nel caso in cui l’associazione giocatori dovesse mantenere la propria posizione che vedrebbe la stagione NBA iniziare per il 18 gennaio, la lega offrirebbe una regular season da 50 partite per essere sicura di concludere la stagione entro metà luglio.

Tale format causerebbe un calo importante nei ricavi della NBA e, di conseguenza, negli stipendi dei giocatori. La conclusione della stagione entro metà luglio, per non terminare l’annata a estate inoltrata e in coincidenza con le Olimpiadi, sarebbe una richiesta condivisa dai partner televisivi.

Una regular season da 72 partite vedrebbe circa 14 partite giocate al mese fino a maggio, con conclusione dei playoff per metà luglio.

Fonte: Marc Stein.

Commenta