NBA e NBPA annunciano le nuove misure anti COVID 19

Le parti hanno deciso di adottare misure più stringenti per limitare il numero dei casi tra giocatori e personale dei vari team

NBA e NBPA hanno annunciato oggi delle misure aggiuntive per integrare gli attuali protocolli di salute e sicurezza che regolano la stagione 2020-21.

In risposta all’ondata di casi di COVID-19 in tutto il paese e all’aumento tra le squadre NBA che richiedono potenziali quarantene di giocatori, le seguenti misure avranno effetto immediato:

Attività al di fuori dell’ambiente della squadra: per almeno le prossime due settimane, i giocatori e il personale della squadra sono tenuti a rimanere sempre nella loro residenza (quando la squadra si trova nel proprio mercato) tranne che per partecipare alle attività  presso le strutture della squadra o  nell’arena,  e in caso di circostanze straordinarie. Le interazioni fuori dal lavoro sono limitate a quelle con membri della famiglia e il personale che lavora regolarmente in casa. Quando sono in viaggio, ai giocatori e al personale della squadra è vietato lasciare il loro hotel (se non per attività di squadra o emergenze) o interagire con ospiti esterni alla squadra in hotel.

Riunioni: per almeno le prossime due settimane, qualsiasi riunione pre-partita negli spogliatoi è limitata a non più di 10 minuti e tutti i partecipanti devono indossare una mascherina. Tutti gli altri incontri che coinvolgono i giocatori e il personale della squadra devono continuare a svolgersi sul campo, in uno spazio approvato dalla lega, o nell’arena in una stanza abbastanza grande da fornire almeno 6 piedi (1.8 metri circa) di distanza tra gli individui. I partecipanti alla riunione devono continuare a indossare maschere facciali in ogni momento.

In viaggio: per i voli di squadra, le franchigie devono creare una mappa dei posti sugli aerei in modo che i giocatori i cui posti assegnati sono più vicini tra loro in panchina per le partite siano anche più vicini gli uni agli altri sull’aereo della squadra. Tutte le sessioni di trattamento in un hotel, come i massaggi e la terapia fisica, devono avvenire con almeno 12 piedi tra le singole postazioni. Mascherine e schermi per il viso sono necessari per tutti gli individui durante tali sessioni.

Game Day: ai giocatori è vietato arrivare all’arena più di tre ore prima della palla a due. Nel pre e nel  post partita, i giocatori devono limitare le interazioni e i saluti con colpi di gomito o di pugno, evitare socializzazione prolungata e mantenere una distanza di 1,8 metri il più possibile.

Mascherine: tutti i giocatori devono indossare sempre mascherine in panchina. All’uscita dal gioco e prima di tornare in panchina, i giocatori possono sedersi su “sedie per rinfrescarsi”, disposte ad almeno 12 piedi dalla panchina con ciascuna sedia a 6 piedi di distanza, dove non sono necessarie maschere facciali. Una volta che un giocatore si è raffreddato, deve tornare al suo posto assegnato in panchina e indossare una maschera fino a quando non entra di nuovo in campo. I giocatori devono sempre indossare mascherine negli spogliatoi, durante le attività in palestra e quando viaggiano con persone che non siano membri della famiglia. Gli allenatori e il personale della squadra devono indossare sempre mascherine durante le partite.

Test: qualsiasi individuo che visiti regolarmente la casa di un giocatore o di un membro dello staff della squadra per scopi professionali deve sottoporsi a test COVID-19 due volte a settimana. Per qualsiasi squadra con un caso di giocatore positivo o un caso di membro dello staff ad alto rischio, l’NBA può richiedere ai giocatori e al personale della squadra di sottoporsi a serie di due test al giorno per un massimo di cinque giorni consecutivi.

Commenta