NBA Draft: Paolo Banchero convince gli scout, è Jabari Smith il suo vero rivale per la N.1?

Banchero ha iniziato benissimo la sua annata da freshman con i Blue Devils

Nel suo ultimo articolo, Jeremy Woo di Sports Illustrated ha parlato delle sensazioni raccolte tra gli addetti ai lavori NBA nello scorso fine settimana a Las Vegas, dove è andata in scena davanti a un pubblico da record la sfida tra Paolo Banchero e Chet Holmgren.

Paolo Banchero dominante nel primo tempo, Duke vince il big match con Gonzaga

Oltre alla sorprendente vittoria dei Blue Devils, Banchero si è aggiudicato anche lo scontro diretto con Holmgren, grazie ad un primo tempo ai limiti della perfezione.

Per il reporter di SI, l’ala ha sciolto qualsiasi dubbio su chi meriti di essere il favorito per la tanto ambita ‘first overall pick’ del Draft NBA 2022.

“Banchero sembra sempre più una valida prima opzione offensiva, con i suoi canestri dalla lunga distanza in transizione ha dimostrato il suo potenziale anche da tiratore. In campo lo si nota per maturità e pulizia tecnica, doti che lo distinguono dalla maggior parte dei giocatori del college, non solo dai freshman… Ha già trovato un equilibrio tra le sue iniziative personali e le azioni in cui delega le responsabilità ai compagni. È considerato un gran lavoratore, ed è evidente quanto seriamente prenda il suo lavoro. Non ha interrotto il flusso dell’attacco con tiri forzati dopo i crampi, e ha detto ai media che il suo intento era solo quello di “essere solido” nell’interesse della squadra.

A questo punto, a parte una difesa ancora inconsistente, è difficile trovare buchi sostanziali nel gioco di Banchero. Sembra sempre di più un giocatore intorno al quale costruire una franchigia, pronto ad avere un impatto già da rookie”.

Woo ha parlato anche di Jabari Smith, talentuosissima ala freshman di Auburn.

Il prospetto NBA Jabari Smith guida Auburn al successo su Syracuse

“Per ora non c’è consenso, ma per molti ‘decision-makers’ NBA Smith ha preso il posto di Holmgren come prospetto potenzialmente in grado di soffiare a Banchero la N.1. Ho parlato con un certo numero di dirigenti che pensano che Smith abbia più potenziale di qualsiasi giocatore nel draft, incluso Banchero. Immaginando uno scenario in cui vinca la Lottery un GM che ha carta bianca e possibilità di rischiare, ad esempio Sam Presti, ecco che Smith potrebbe essere la scelta…”

Fonte: Jeremy Woo.

Commenta