Nando Marino: Dobbiamo restare umili ma consapevoli della nostra forza

Foto Ciamillo
Foto Ciamillo

Le parole del presidente della Happy Casa Brindisi: All'intervallo contro Treviso ho sentito le urla di coach Frank Vitucci nello spogliatoio, e in tutta onestà finora non mi era mai capitato

Nando Marino si gode la sua Happy Casa Brindisi reduce da tre vittorie in fila in campionato.

Queste le parole del numero 1 del club pugliese a Il Nuovo Quotidiano di Puglia.

Vittoria in rimonta su Treviso.

Mi aspettavo una reazione forte ed immediata da parte della squadra, anche perché durante l’intervallo lungo ho sentito le urla di coach Frank Vitucci nello spogliatoio, e in tutta onestà finora non mi era mai capitato. Non possiamo che essere molto ma molto soddisfatti per ciò che la squadra è riuscita a fare nella seconda parte di gara contro Treviso. Faccio quindi i miei complimenti al nostro allenatore per come ha saputo ridestare la squadra, ma complimenti anche ai ragazzi per la reazione che hanno avuto.

Fattore campo.

“Con questo stato di cose, con capienze ridotte a 200 unità possiamo benissimo dire che il fattore campo quest’anno non esiste, o meglio esiste in maniera molto limitata solo e soltanto per la logistica.

Immediato futuro.

Ogni domenica facciamo dei passi in avanti, domenica lo abbiamo fatto sotto l’aspetto caratteriale. Sono pertanto fiducioso, credo che la squadra possa darci per davvero delle gran belle soddisfazioni. Bisogna essere sempre umili e restare sempre e comunque sul pezzo. Dobbiamo continuare a lavorare con grande umiltà, consapevoli della nostra forza.”

Commenta