Milano, Roll: “Non sono solo un tiratore, ma un uomo squadra”

Credits Ciamillo-Castoria
Credits Ciamillo-Castoria

L'esterno americano è stato ospite della rubrica "Uomini e Canestri" di Luca Chiabotti.

Intervista sull’edizione milanese de La Repubblica all’interno della rubrica “Uomini e Canestri” per Michael Roll, esterno americano di passaporto tunisino alla sua seconda stagione con l’Olimpia Milano. Di seguito un estratto delle sue parole.

“Il mio ruolo è aiutare Milano a vincere per quello che le serve. Non sono solo un tiratore come tutti pensano ma un grande uomo squadra: posso allargare il campo, muovere la palla, mettere i compagni nelle migliori condizioni, da guardia tiratrice o da regista (…) Il Q.I. cestistico del gruppo è molto alto, significa che ci sono più giocatori che leggono al meglio le situazioni e hanno una capacità di reazione più immediata, trovando soluzioni al di fuori degli schemi (…) Se accetti di far parte di un gruppo di 15 giocatori in uno sport che ne utilizza 5 per volta, è normale passare da 20′ in campo a molti meno e viceversa. La cosa importante, quando giochi poco, è voltare subito pagina, pensare alla gara successiva ed essere pronto a tutto quando verrà estratto di nuovo il tuo numero (…) Sappiamo che dobbiamo vincere lo scudetto e fare più strada possibile in Eurolega. Però siamo di fronte ad una situazione mai vissuta prima”, ha detto Roll.

Fonte: La Repubblica | Milano.

Commenta