Milano, Poeta: “Squadra molto competitiva, mercato eccellente”

Credits Ciamillo-Castoria
Credits Ciamillo-Castoria

Intervista su Tuttosport per l'assistente di Messina, al debutto in panchina in campionato dopo il ritiro da giocatore

Milano-Brescia sarà anche la prima in campionato da assistente per Peppe Poeta, entrato nello staff di Milano dopo il ritiro da giocatore della scorsa primavera. L’ex azzurro ha parlato a lungo in un’intervista su Tuttosport.

“Mi sono tuffato subito nella nuova avventura e ho avuto una grande fortuna a essere chiamato dall’Olimpia che è società di riferimento al vertice in Europa. So che arriveranno giorni in cui sarò presto dalla nostalgia per l’adrenalina della gara, per le sensazioni e le emozioni del pre­partita in spogliatoio. Ma sono anche consapevole che ci sia un tempo per tutto. La vita è un percorso. Tutti siamo abituati a elogiare giustamente le qualità di Messina come allenatore Hall of Famer, insomma uno scienziato. Ma il suo capolavoro a Milano lo ha fatto da presidente, rendendo l’Olimpia una delle migliori e più moderne strutture cestistiche e sportive internazionali e a riportare un forte senso di appartenenza. Messina è assai preciso e chiede molto, ma i giocatori accettano la sua durezza per più motivi: la conoscenza cestistica certo, ma anche l’umanità. Finito l’allenamento è attento a tutto, alla vita dei ragazzi. La squadra è molto competitiva, è stato fatto un mercato eccellente. Ci vorrà tempo, ma le sensazioni sono molto positive”

Poeta ha poi guardato all’insieme della stagione, anche da assistente in nazionale di Pozzecco: “Il livello del campionato, molto dicono soprattutto per le prime, si è alzato. C’è uno stimolo a competere e un esempio visivo. Il basket italiano, anche con i risultati e il gioco della Nazionale sta dando segnali di netta ripresa. Sarà un campionato stimolante. Salvo Venezia che ha dovuto lanciare un nuovo ciclo, le altre outsider principali come Tortona, Brescia, Sassari hanno poi scelto la continuità, mantenendo nucleo e allenatore e inserendo tasselli per migliorarsi. È la chiave per creare qualcosa d’importante. Ma ci sono tante squadre molto interessanti, penso per esempio alla Reggiana. Pesaro e ha solidità, anche stazza”

Commenta