Milano, Datome: “Col Bayern dovremo dettare ritmo. Entrare alle Final Four sarebbe un trionfo”

Credits Ciamillo-Castoria
Credits Ciamillo-Castoria

Le parole del capitano azzurro dalle colonne di Sportweek.

Anche Gigi Datome è stato protagonista dell’ampio spazio riservato da Sportweek all’Olimpia Milano, alla vigilia dell’appuntamento con i Playoff di Eurolega contro il Bayern Monaco

SU MILANO: «L’Olimpia ha una storia incredibile, ma la pallacanestro di ieri non è paragonabile a quella odierna. Negli ultimi 20 anni questo club ha mantenuto un ruolo importante, ma in Europa ha raccolto poco. L’obiettivo è quello di riportare Milano ai vertici. Era l’obiettivo mio quando sono arrivato in estate di tutti: club, coach Messina e compagni. La stagione finora è andata in questo senso, lo certifica l’ingresso nei playoff di Eurolega. Entrare nelle Final Four sarebbe un trionfo perché significherebbe far parte dell’élite europea».

SUL BAYERN MONACO: «Il Bayern è la più bella sorpresa della stagione, nessuno lo vedeva in grado di qualificarsi ai playoff. È una squadra fisica con alcuni giocatori sopra la media. Dovremo essere bravi a dettare noi il ritmo, aggredendo le partite».

SUI SEGRETI PER ARRIVARE IN FONDO: «Servirà moltissimo il trovarsi in forma al momento giusto, fisicamente e mentalmente. Dovremo avere le energie nervose per sentirci “caldi” in campo. Poi, certo, di fortuna c’è sempre bisogno».

SULLA FAVORITA: «Il Barcellona. Sono completi in tutti i ruoli, sono fisici, sono squadra in attacco e in difesa, hanno giocatori di primo livello come Mirotic, Gasol, Davies, Higgins, Calathes… Sono tanti, bravi, e benissimo organizzati. Non a caso, è la squadra con cui abbiamo fatto più fatica».

SUL DOVE MIGLIORARE: «Abbiamo ottimi momenti di pallacanestro: dobbiamo fare in modo di allungarli nell’arco della partita. E quando le cose non vanno come vorremmo, dobbiamo essere più freddi per farle girare di nuovo in nostro favore».

Fonte: Sportweek.

Commenta