Menetti: Su Logan e Parks non parlerei di casi. Impauriti da eventuali stop aerei in USA

Menetti: Su Logan e Parks non parlerei di casi. Impauriti da eventuali stop aerei in USA

Le parole del coach di Treviso TMW Radio su Coronavirus, campionato, Logan e Parks e Gandini presidente

Quests le parole del coach di Treviso Max Menetti a TMW Radio.

IL CORONAVIRUS
Personalmente la cosa più incredibile, e angosciosa, è stata la velocità degli eventi delle ultime settimane. Sabato eravamo a Pesaro e, in poche ore, siamo passati dal curare alcuni aspetti della partita al dover lasciare la città il prima possibile per poter tornare a casa. Le porte chiuse le abbiamo sempre considerate un palliativo, al netto dell’aggravarsi di una situazione che, oltretutto, sarebbe divenuta ingestibile in caso di una positività.

DOPO IL 3 APRILE
Immaginare di mettere migliaia di persone tra 3-4 settimane nei palazzetti mi sembra impensabile, vedendo lo sviluppo della situazione: in più noi non abbiamo la copertura del calcio, ma numeri molto diversi. Finire a porte chiuse sì, ma a chi gioverebbe?

LOGAN E PARKS
Sono tanti i giocatori americani che stanno decidendo di tornare a casa, in ogni squadra del campionato. Logan e Parks ci hanno detto di esser impauriti da eventuali blocchi aerei per gli States: vivere una crisi di questo tipo, con le famiglie lontane, non è facile. Non parlerei di “casi”: i ragazzi non hanno risposto alla convocazione di lunedì e dovranno rispondere di questo e assumersene la responsabilità, ma, umanamente parlando, in una situazione di emergenza, e pericolo, questo è stato il loro modo di gestire l’insicurezza di non poter tornare a casa.

IL PROSIEGUO DELLA STAGIONE
In questo momento non penso a quando e se finiremo il campionato: mi auguro solo che ad agosto si possa ripartire e preparare una stagione normale. Vorrebbe dire che il Paese ce l’ha fatta, che la sanità ce l’ha fatta e l’economia, anche sportiva, ha retto.

DA BIANCHI A GANDINI
Vedremo cosa porterà il cambio al vertice. Non conosco personalmente, se non per il curriculum, il nuovo Presidente di Lega Umberto Gandini. Personalmente avevo e ho grande stima di Egidio Bianchi: in una Lega molto difficile da governare come la nostra aveva fatto un ottimo lavoro.

Fonte: TMW Radio.

Commenta