Max Menetti: I rinvii? Tutti sapevamo che sarebbe stato un anno particolare

Max Menetti: I rinvii? Tutti sapevamo che sarebbe stato un anno particolare

Max Menetti, coach della De’ Longhi Treviso: Che facciamo? Passiamo dal non giochiamo mai al giochiamo troppo? Io non voglio cercare alibi

Max Menetti, coach della De’ Longhi Treviso, si avvicina alla sfida con la Fortitudo Bologna: «Tutti sapevamo che sarebbe stato un anno particolare, con difficoltà ed alcune stranezze, e comunque non è la prima volta: l’anno scorso siamo stati fermi tre settimane per la Coppa Italia e nessuna squadra ne ha fatto un dramma».

«Sono convinto che questa sosta per noi non debba diventare un problema. L’unico aspetto antipatico è alla mattina della partita e ti danno la notizia che la partita potrebbe essere rinviata: allora lì bisogna comunque cercare di barcamenarsi tra l’ufficialità e la possibilità di giocare, con il rischio di avere una emotività non giusta».

Nessun alibi: «Che facciamo? Passiamo dal non giochiamo mai al giochiamo troppo? Io non voglio cercare alibi, piuttosto vorrei una motivazione da parte dei miei ragazzi, più passa il tempo più c’è la voglia di vincere».

Commenta