Mattia Palumbo firma a Forlì

Mattia Palumbo firma a Forlì

Play-guardia di 1.98, Mattia nasce a Roma il 23 settembre del 2000

Play-guardia di 1.98, Mattia nasce a Roma il 23 settembre del 2000. Cresce cestisticamente nelle giovanili della Stella Azzurra con la quale nel 2014 e nel 2015 conquista due Scudetti Under 15 facendo anche il suo esordio in serie B. Fra il 2015 ed il 2016 colleziona anche 18 presenze con la nazionale Under 16. Nel 2017 prende parte agli Europei Under 18 e nel 2018 vince la medaglia di Bronzo al Torneo “Albert Schweitzer” di Mannheim con 32 punti nella vittoria contro la Russia. Agli Europei Under 20 del 2019 chiude con 6 punti e 4.6 rimbalzi di media in 16′ con il 42% da tre.

Dall’estate 2017 è un giocatore della Blu Basket Treviglio in A2 dove resta tre stagioni durante le quali vede aumentare minutaggio e media punti: 5 punti in 12′ nel 2017-2018; 6 punti in 16′ nella stagione successiva e 9 punti in 27′ nell’annata 2019-2020. Nell’estate del 2020 passa alla Fortitudo Bologna con la quale disputa nove gare in serie A (3.7 punti e 3 rimbalzi di media in quasi 16′) prima di essere mandato a fare esperienza in A2. Approda così alla Givova Scafati con la quale, partendo in quintetto, si tiene sui 6 punti, oltre i 6 rimbalzi e 4 assist di media in 23′.

Di seguito le dichiarazioni del Presidente Giancarlo Nicosanti, del GM Renato Pasquali, di coach Sandro Dell’Agnello e di Mattia Palumbo.

Il commento del Presidente Nicosanti: “Quello di Palumbo era il primo nome sulla nostra lista. Fin da subito abbiamo dialogato con il giocatore e con il suo procuratore perché sapevamo che il suo nome era uno dei più ambiti di tutta la serie A2. Essendo del 2000 è ancora un Under e questo nonostante abbia già alle spalle quattro campionati di A2 nei quali ha disputato minuti importanti. Siamo molto felici di averlo con noi. E parlandogli, oltre allo spessore del giocatore sono stato contento di aver trovato anche l’uomo e questo ci fa ben sperare”.

Il commento del GM Renato Pasquali: “Abbiamo pensato a lui perché è un giocatore con grandi motivazioni che ragiona sempre in termini di crescita. Pensate che la prima informazione che ha voluto sapere è stata legata al programma di lavoro individuale che facciamo, un quesito che è la prima volta che ci sentiamo porre da parte di un nuovo giocatore. L’anno scorso nel ruolo di guardia avevamo un elemento che catturava una media di 6-7 rimbalzi a partita e viste le sue caratteristiche sono certo che Mattia potrà aiutarci molto da questo punto di vista. Il suo sarà un contributo in parte diverso rispetto allo stesso ruolo dell’anno scorso: meno punti ma più rimbalzi e più assist”.

Il commento di coach Dell’Agnello: “Palumbo è un playmaker molto interessante che, a dispetto della giovane età, ha già fatto esperienze importanti. Capisce il gioco ed è molto bravo a creare vantaggi per sè e soprattutto per gli altri”

Il commento di Mattia: “Ho scelto Forlì per diversi motivi: da un lato so che giocherò per una società ambiziosa, aspetto dimostrato anche dai risultati e dalla crescita degli ultimi due anni. A questo aggiungo il fatto di avere sentito e percepito fin da subito l’interesse dei dirigenti e dell’allenatore, che ringrazio. Sono motivazioni importanti, che vanno ad aggiungersi al fatto di giocare per la squadra di una città che vive di pallacanestro e che trasmette calore nel quotidiano”.

Fonte: Ufficio Stampa Pallacanestro Forlì.

Commenta