Massimo Galli: Tra scuola e stadi non dovrebbe esserci gara. Calcio spettacolo non essenziale

Massimo Galli: Tra scuola e stadi non dovrebbe esserci gara. Calcio spettacolo non essenziale

Le parole del professor Massimo Galli, contrario alla riapertura di stadi e palasport: Come per le discoteche, qualsiasi situazione che determina un ammassamento di persone è insidiosa

Il professor Massimo Galli, responsabile di Malattie Infettive presso l’Ospedale Sacco di Milano, è chiaro: prima di tutto la ripartenza delle scuole.

Queste le sue parole a Il Messaggero.

Miozzo ha ragione, tra scuola e stadi non ci dovrebbe essere gara. Il calcio è uno spettacolo non essenziale che può essere fruito anche da casa. Come per le discoteche, qualsiasi situazione che determina un ammassamento di persone è insidiosa. Puoi tenere le persone distanziate all’interno dello stadio, ma non riesci a farlo all’entrata e all’uscita” ha detto Galli. “ se il virus si trasmette facilmente in una discoteca, come abbiamo visto, lo stesso avviene allo stadio. Siamo all’aperto, ma con persone che difficilmente non si accalcano. E per gli sport al coperto la situazione è ancora più critica. Fino a quando la situazione è questa bisogna rinunciare al superfluo”.

Commenta