Massimo Bulleri: Questi siamo e questi debbono essere sufficienti per centrare gli obiettivi

Massimo Bulleri: Questi siamo e questi debbono essere sufficienti per centrare gli obiettivi

Massimo Bulleri sfiderà domenica il suo passato, la De’ Longhi Treviso, ma per il coach della Openjobmetis Varese i pensieri sono altri

Massimo Bulleri sfiderà domenica il suo passato, la De’ Longhi Treviso, ma per il coach della Openjobmetis Varese i pensieri sono altri: «Treviso ha rappresentato una tappa importantissima per la mia carriera da giocatore: una parte bellissima della mia vita, ma ormai è il passato. La parte bella della mia vita oggi è a Varese, e quindi la mia seconda casa è qui: sono legatissimo a quello che Treviso è stata per il mio percorso, ma oggi conta vincere per l’OJM. L’obiettivo è fare due punti, l’ultimo dei pensieri è contro chi giochiamo e quali emozioni provoca all’allenatore: contano quelle positive che vorremmo prenderci dopo la partita…».

SUL MERCATO

«Sono discorsi che ci interessano fino ad un certo punto: la necessità è far rendere al meglio la squadra attualmente a disposizione ed ottenere i risultati che tutti auspichiamo. Questi siamo e questi debbono essere sufficienti per centrare gli obiettivi dei quali abbiamo bisogno. La priorità è concentrata assolutamente sui riscontri del campo. Rischi di retrocessione? Oggi è presto per dirlo: stiamo in una parte della classifica caldissima, ma tutto può cambiare nel giro di 15-20 giorni, il cammino è ancora molto lungo…».

Commenta