Mario Fioretti: Napoli scenderà in campo con fortissime motivazioni

Foto Ciamillo
Foto Ciamillo

L’Olimpia comincia la sua stagione italiana in trasferta, a Napoli, al “PalaBarbuto” che torna a sua volta ad ospitare una gara del massimo campionato dopo 13 anni.

L’Olimpia comincia la sua stagione italiana in trasferta, a Napoli, al “PalaBarbuto” che torna a sua volta ad ospitare una gara del massimo campionato dopo 13 anni. Esauriti gli impegni bolognesi in Supercoppa, l’Olimpia si è allenata al Mediolanum Forum per tre giorni consecutivi e in treno ha lasciato Milano alla volta di Napoli. Unico infortunato è Troy Daniels, assente già in Supercoppa. La partita sancisce il ritorno nel campionato italiano dopo sei anni di Nicolò Melli, che comincia la stagione a meno 26 punti dai 1.000 segnati in Serie A. Dei suoi 974 punti, 928 sono stati segnati con la maglia dell’Olimpia. Melli vanta 187 presenze in Serie A e sempre con l’Olimpia ha catturato 698 rimbalzi e distribuito 88 stoppate (quarto di sempre nella classifica capeggiata da Bob McAdoo con 189). Si gioca sabato 25 settembre, alle 20:00, con diretta su Eurosport 2 e Discovery Plus. L’Olimpia giocherà poi giovedì 30 in casa con il CSKA Mosca nel debutto di EuroLeague e contro Trento domenica 2 ottobre riproponendosi di fronte al proprio pubblico.

LA GEVI NAPOLI – Neopromossa in Serie A, con un allenatore espertissimo come Stefano Sacripanti, venti stagioni nel massimo campionato, Napoli conta su un ipotetico quintetto che comprende Josh Mayo, Jason Rich, Jordan Parks, Markis McDuffie e Frankie Elegar, Tutti questi giocatori vantano già esperienza in Serie A. Mayo è playmaker di 34 anni, già visto a Roma, Montegranaro e Varese dove due anni fa segnava 15.7 punti di media. Rich è un realizzatore che ha giocato a Cantù, Cremona e Avellino: nel 2017/18 ha segnato 19.3 punti a partita. L’ala Parks non ha mai giocato in Serie A, ma è stato grande protagonista in A2 a Trieste, Capo d’Orlando e Treviso: due volte ha vinto il campionato di categoria. Elegar è un ex che a Reggio Emilia l’anno passato aveva 10.7 punti con il 69.4% da due e 7.9 rimbalzi di media. Infine, Markis McDuffie, un’ala forte che è all’esordio in Serie A, ma giocava a Piacenza l’anno scorso ed è andato molto bene in Supercoppa (14.5 punti, 43.8% da tre, 4.5 rimbalzi di media). Il sesto straniero è il lituano Amas velicka, 13.8 punti e 4.5 assist a partita in Supercoppa. La pattuglia degli italiani conta su Lorenzo Uglietti, una guardia, Pierpaolo Marini, 46.7% da tre in Supercoppa, Eric Lombardi, ala esplosiva, e Andrea Zerini, grande veterano visto soprattutto a Brindisi e Avellino.

COACH MARIO FIORETTI – “Al ritorno in Serie A, dopo tanti, Napoli scenderà in campo con fortissime motivazioni. Tecnicamente, è una squadra dotata di giocatori di talento sul perimetro, molto pericolosa nel gioco in campo aperto e in transizione. Per vincere, dovremo giocare una partita solida e continuare a portare avanti il nostro processo di crescita, sia in difesa che in attacco”.

LA NAPOLI CONNECTION  L’unico ex in campo è il centro di Napoli, Frank Elegar, che ha giocato a Milano 17 partite nella stagione 2014/15 con 91 punti segnati e 55 rimbalzi catturati.

I PRECEDENTI VS. NAPOLI – La Napoli Basket neopromossa è una società nuova rispetto a quelle che sempre a Napoli hanno storicamente partecipato al campionato di Serie A. La denominazione Napoli Basket è diventata ufficiale dal 2018 dopo l’ultimo trasferimento di proprietà. Il club ha vinto la Coppa Italia sia in Serie B che poi in A2. Naturalmente, è la prima volta che affronta l’Olimpia Milano. Ovviamente, in passato altre società di Napoli hanno affrontato l’Olimpia. La città mancava dalla Serie A dalla stagione 2007/08. In quell’occasione, Milano e Napoli si affrontarono proprio nella prima giornata di campionato, ma a Milano. L’ultima volta dell’Olimpia a Napoli risale quindi al 6 gennaio 2008, quando venne battuta 74-73. Nella squadra partenopea giocava Mason Rocca, in seguito capitano dell’Olimpia.

COSI’ AL DEBUTTO – Dalla stagione 1987/88 – la prima di cui sono disponibili le statistiche partita per partita – il bilancio dell’Olimpia all’esordio in campionato è 26-9, 12-0 in casa e 14-9 in trasferta. Questa è la ottava volta nelle ultime nove stagioni che il debutto avviene in campo esterno. L’Olimpia ha vinto gli ultimi cinque debutti, in trasferta a Capo d’Orlando, Cremona, Treviso e Reggio Emilia, in casa contro Brindisi.

Fonte: Ufficio Stampa Olimpia Milano.

Commenta