Mario Fioretti: Contro Derthona servirà una gara di altissimo livello

Mario Fioretti: Contro Derthona servirà una gara di altissimo livello

La sfida tra Milano e Tortona vale un’ampia fetta di primo posto al giro di boa della regular season

La sfida tra Milano e Tortona vale un’ampia fetta di primo posto al giro di boa della regular season. In palio ci sarebbe la posizione numero 1 del tabellone di Coppa Italia. Nel caso dell’Olimpia si deciderà tutto al Mediolanum Forum: vincendo sarebbe prima. Tortona invece ha bisogno oltre che della propria vittoria di una sconfitta della Virtus Bologna in casa con la Reyer Venezia per sfruttare la classifica avulsa in una parità a tre. In questo caso l’Olimpia sarebbe seconda. Terza se invece Bologna dovesse vincere la propria gara e Milano perdere la sua. Più in generale è una partita importante per la classifica finale, di fatto uno scontro diretto cui le due squadre arrivano in condizioni differenti. L’Olimpia dopo la sconfitta al supplementare di Napoli, ha giocato due volte in EuroLeague, l’ultima appena ieri contro lo Zalgiris. Tortona è ferma da otto giorni, ovvero da quando ha affrontato la Virtus in casa sabato scorso. Differente è anche la situazione infortuni: l’Olimpia lamenta tre assenze (a Kevin Pangos, Shavon Shields e Tommaso Baldasso). Gigi Datome, come ha spiegato Coach Messina dopo la partita con lo Zalgiris, sarà nei 12. Tortona è al completo. Sarà una gara tra due squadre con una forte connotazione difensiva. L’Olimpia è la squadra che subisce meno punti e concede la valutazione più bassa alle avversarie, ma Tortona è terza in ambedue le statistiche oltre ad essere la migliore nel difendere sul tiro da due (46.4%, l’Olimpia è seconda con il 46.6%) e la seconda più efficace sul tiro da tre (32.9%).

NOTELa partita EA7 Emporio Armani Milano-Bertram Tortona si gioca domenica 15 gennaio alle ore 18:00 al Mediolanum Forum. Clicca qui per acquistare i biglietti.

GLI ARBITRI – Michele Rossi, Guido Giovannetti, Sergio Noce.

COACH MARIO FIORETTI – “Affrontiamo una squadra che da due anni, in ogni competizione, ha giocato fino in fondo per traguardi prestigiosi. Ha vinto tre delle ultime quattro gare ed ha il suo punto di forza nel giocare bene insieme. Per vincere dovremo disputare una partita difensiva di altissimo livello consci anche dell’importanza della posta in palio visto che ci giochiamo il primo posto nel girone di andata”.

DERTHONA – Rispetto alla stagione scorsa, Coach Marco Ramondino ha mantenuto il nucleo base migliorando in alcuni ruoli con gli innesti di Semaj Christon, Demonte Harper, Leon Radosevic e Leo Candi. Christon, che ha giocato nella NBA a Oklahoma City, sta segnando 14.7 punti a partita con 6.0 assist, non tira molto da tre ma lo fa con efficacia (42.4%). Delle altre tre guardie, Ariel Filloy (9.0 punti, 43.9% da tre) è il più estroso, Demonte Harper (7.8 punti e 3.3 rimbalzi di media) è il più fisico, Leo Candi (6.5 punti e 2.1 assist di media) è un difensore che sa tirare da tre (35.0%). JP Macura può giocare sia da guardia che da ala piccola. Sta segnando 13.2 punti a partita con 3.2 rimbalzi e il 32.5% su 5.9 tentativi, ma è reduce da una prova da 22 punti in 24 minuti contro Bologna con 5/6 da tre. L’ala forte è Mike Daum (11.7 punti per gara, 60.3% da due, 36.1% da tre, 6.3 rimbalzi di media) sostenuto da Luca Severini (6.6 punti, 4.4 rimbalzi in 20.2 minuti di impiego, il 44.7% da tre). I centri sono Tyler Cain (6.8 punti, 5.9 rimbalzi, 63.0% da due) e Leon Radosevic (7.0 punti, 3.9 rimbalzi, 64.2% da due, ma ora pericoloso anche da tre, 31.6%). La rotazione può essere completata da Riccardo Tavernelli (46.2% da tre), Niccolò filoni e Chris Mortellaro.

I PRECEDENTI VS TORTONA – Risalgono entrambi alla passata stagione con tre vittorie su tre dell’Olimpia. A Milano, 72-60, con 18 punti e 13 rimbalzi di Ben Bentil, 14 punti e sei rimbalzi di Devon Hall. A Casale Monferrato, campo di casa di Derthona, 81-64 con 16 punti di Tommaso Baldasso e 13 di Davide Alviti. In Coppa Italia, si sono affrontate a Pesaro con successo ancora dell’Olimpia 78-61 con 14 punti e nove rimbalzi di Nicolò Melli.

LA TORTONA CONNECTIONAriel Filloy ha giocato 18 gare in maglia Olimpia in due stagioni distinte, 2008/09 e 2011/12. In Nazionale, è stato allenato da Coach Ettore Messina. Leon Radosevic ha giocato anche lui a Milano per due stagioni, nel 2011/12 e poi nel 2012/13 nella seconda parte. In tutto, in Serie A ha collezionato 62 presenze e una finale scudetto. Sono ex anche Davide Alviti e Pippo Ricci che con Tortona hanno giocato nel 2016/17 nel campionato di Serie A2.

GAME NOTES – Billy Baron e Tim Luwawu-Cabarrot hanno il miglior plus/minus medio del campionato con +11.0 per partita, per entrambi. Brandon Davies è quarto con +8.9. In stagione, Baron è 22/23 dalla lunetta e 23/44 nel tiro da tre che gli vale il secondo posto assoluto dietro John Petrucelli di Brescia. Davies è quinto nel tiro dal campo con il 60.0%, quarto nel tiro da due con il 62.3%, primo per valutazione per minuto giocato (33.7 ogni 40 minuti in campo). Luwawu-Cabarrot è terzo con 27.9 ogni 40 minuti. Il francese cavalca una striscia di cinque gare consecutive in doppia cifra. Davies ha segnato almeno 20 punti in tutte le ultime tre gare giocate in Italia con il top di 28 a Napoli. Nicolò Melli si appresta a tagliare il traguardo dei 1.000 rimbalzi catturati in Serie A. Entra in questa gara con 999, di cui 960 con la maglia dell’Olimpia dove figura al 10° posto di sempre, ma a quattro rimbalzi dal nono posto di Roberto Premier e a cinque dall’ottavo di Stefano Rusconi.

Commenta