Mancinelli: La Effe per me è casa. A parte Milano possiamo battere tutti, anche Virtus e Venezia

Foto Ciamillo
Foto Ciamillo

Le parole di Mancinelli: Finché posso resto, poi quando arriverà il momento di smettere, smetterò

Stefano Mancinelli, in una intervista a Massimo Selleri de Il Resto del Carlino, ha parlato del suo amore per la Fortitudo Bologna.

“Cosa mi porta a correre ed allenarmi a 37 anni? “L’amore per la Fortitudo. Qui vivo una situazione molto particolare, perché la Effe per me è una casa e una famiglia e, quindi, ci tengo ancora tanto. Finché posso resto, poi quando arriverà il momento di smettere, smetterò” ha detto Mancinelli. “Noi abbiamo le carte in regola per fare un buon campionato e regalare tante soddisfazione ai suoi tifosi. Dipende tutto da noi, perché le squadre non sono fatte solo di nomi, ma soprattutto la differenza la fa la voglia di giocare insieme e la voglia di dare il massimo in campo. Se miglioriamo possiamo battere quasi tutti i nostri avversari, se giochiamo come a Roma facciamo fatica a salvarci. Credo che a parte Milano, possiamo battere tutti, comprese Venezia e Virtus che sono superiori”

Commenta