Malcolm Delaney: In stagione numero ridicolo di gare frutto di un calendario pazzesco

Foto Ciamillo
Foto Ciamillo

Delaney: Starò qui altri due anni, e tanti compagni hanno contratti biennali: vogliamo stabilire uno standard elevato per l’Olimpia Milano, attraverso l’esempio e la leadership di Ettore Messina.

Malcolm Delaney, stella dell’Olimpia Milano, ha rilasciato una lunga intervista a Il Corriere della Sera.

Queste le sue parole.

“Due obiettivi li abbiamo conquistati, Supercoppa e Coppa Italia, ce ne sono altri due. Non sono ancora al 100 per cento dopo l’intervento al ginocchio a marzo, ma mi sento pronto a dare il massimo” dice Delaney.

Gara 1 sarà la partita numero 80 della stagione.

“Un numero ridicolo di gare frutto di un calendario pazzesco: la stagione è troppo lunga e senza riposi, penso a Shavon Shields che ha concluso l’annata scorsa ai primi di luglio. Però, le partite ogni 24 ore non saranno un problema: la squadra ha alternative in tutti i ruoli, siamo stati costruiti per questo.

Serie con Trento.

Se esprimeremo il nostro potenziale non credo che ci siano avversari in grado di batterci in una serie.

Ettore Messina.

Ettore ascolta le mie opinioni. Parliamo molto dopo ogni partita, ed è la prima volta nella mia carriera che si instaura questa comunicazione: avere un tecnico che tiene in considerazione quello che pensi rende molto divertente giocare.

Ciclo.

Starò qui altri due anni, e tanti compagni hanno contratti biennali: vogliamo stabilire uno standard elevato per l’Olimpia Milano, attraverso l’esempio e la leadership di Ettore Messina.

Commenta