Malcolm Delaney: Bayern squadra forte ma pensiamo a noi stessi. Migliorare e costruire

Foto Ciamillo
Foto Ciamillo

Delaney presenta la sfida contro la sua ex squadra

Un altro scontro diretto nella corsa ai playoff per l’Olimpia: giovedì 21 alle 20.45 (diretta su Eurosport 2 e Eurosport Player) al Mediolanum Forum arriva il Bayern Monaco. Le due squadre vantano lo stesso numero di vittorie, 12, anche se l’Olimpia ha giocato una partita in meno. L’Olimpia arriva a questa partita sull’onda di tre vittorie consecutive; il Bayern inaugura una striscia di tre trasferte in fila. Nella partita di andata l’Olimpia vinse di due punti, 81-79, dopo un tempo supplementare. Fu determinante una tripla di Shavon Shields – che però questa volta non sarà presente – a nove secondi dalla fine. Si affrontano la squadra che tira meglio da tre, l’Olimpia ha il 42.56%, contro quella che difende meglio sul tiro da tre, 32.9%.

COACH ETTORE MESSINA – “Affrontiamo una squadra eccellente, ben organizzata, ben allenata e con tanta profondità. Purtroppo dovremo farlo con un roster ridotto, perché alle assenze di Shavon Shields e Vlado Micov, si sono aggiunte quelle di Jeff Brooks e Michael Roll. Proveremo pur con una rotazione ridotta a organizzare la miglior partita possibile contro un avversario molto forte”.

MALCOLM DELANEY – “Ci aspetta una partita dura, contro una delle squadre che hanno fatto meglio in questa stagione. Il Bayern ha dimostrato di non essere solo competitivo, ma di appartenere all’elite dell’EuroLeague. Noi dobbiamo solo continuare a migliorare il nostro gioco, concentrandoci solo su noi stesso, restare in salute e provare a mantenere il buon momento che ci siamo costruiti”.

GLI ARBITRI – Sasa Pukl (Slovenia), Emilio Perez (Spagna), Uros Nikolic (Serbia)

NOTE  Gigi Datome ha una striscia aperta di 25 tiri liberi a segno ed è secondo a Kyle Kuric (Barcellona) nel tiro da tre con il 58.5%. Entra in questa partita a due triple di distanza dalle 300 in carriera. Zach LeDay è terzo con il 54.0%. L’Olimpia come squadra è prima con il 42.6%. Kevin Punter ha segnato almeno una tripla in ognuna delle ultime 26 partite di EuroLeague disputate ed è andato in doppia cifra in 19 delle ultime 21. Malcolm Delaney ha segnato almeno una tripla in 14 gare consecutive, ha rubato almeno un pallone in nove delle ultime 10. Lo Zenit San Pietroburgo è la squadra che ha vinto più gare in trasferta con 8, l’Olimpia segue assieme al CSKA Mosca con 7, a 6 figura lo Zalgiris Kaunas. Poi Barcellona e Real Madrid che ne hanno 5. Kyle Hines è diventato il settimo giocatore della storia a giocare 300 partite di EuroLeague, ma il primo americano a farlo. Tra gli americani dietro di lui c’è Jaycee Carroll con 257, poi James Gist del Bayern Monaco con 251. Kaleb Tarczewski è a due rimbalzi di distanza dai 500 in carriera, tutti in maglia Olimpia.

 

IL BAYERN MONACO – Il Bayern è la squadra che tira di più da due dell’intera EuroLeague. Rispetto alla partita di andata, ha aggiunto due giocatori, DJ Seeley (53% da tre) nel settore delle guardie e il veterano James Gist (4.4 punti per gara) tra i lunghi. Il miglior realizzatore di squadra è Wade Baldwin, 14.2 punti di media, 18 nella partita di andata, ma sono attorno alla stessa cifra anche Vladimir Lucic, che è rientrato la scorsa settimana da un periodo di assenza, e Jalen Reynolds (61.8% da due), che è anche il miglior rimbalzista di squadra con 6.6 a partita davanti proprio a Lucic (4.9). Baldwin invece è anche il miglior passatore, 4.0 assist più 1.3 palle rubate a partita. Lucic è il miglior tiratore da tre con il 45.9%, ma è oltre la soglia del 44% anche l’ala forte Paul Zipser (9.8 punti per gara), che ha giocato nella NBA a Chicago. Sono pedine importanti anche Nick Weiler-Babb (6.8 punti), la bandiera Nihad Dedovic (58.3% da due), JaJuan Johnson (4.2 punti, 3.3 rimbalzi a partita), Leon Radosevic (5.0 di media con il 56.5%), Malcolm Thomas (3.3 punti, 3.2 rimbalzi). Baldwin è l’unico partito in quintetto 20 volte su 20, Lucic è andato in quintetto ogni volta che è stato disponibile, Dedovic quasi.

I PRECEDENTI VS. BAYERN– Sono sette e tutti in EuroLeague, tutti recenti. Il bilancio è 4-3 a favore dell’Olimpia, 2-1 a Milano e 2-2 a Monaco. L’Olimpia ha vinto le due partite della stagione 2014/15 e ha perso le due della stagione 2018/19. Nel 2014/15 a Monaco, l’Olimpia si impose 81-74 con 16 punti a testa di Joe Ragland e Daniel Hackett. Quest’ultimo fu protagonista della vittoria nella gara di ritorno al Mediolanum Forum quando l’Olimpia vinse 83-81. Hackett segnò 25 punti incluso un jumper a due secondi dalla fine che sancì il successo dell’Olimpia. Nella partita di Milano della stagione 2018/19, il Bayern ha vinto 80-78 rimontando quattro punti nell’ultimo minuto. Decisivo un gioco da tre punti di Derrick Williams. Nel ritorno vinse 93-87 (29 Mike James, 18+10 di Arturas Gudaitis). Lo scorso anno, a Monaco, l’Olimpia perse di 14, pagando il 6/20 da tre. Luis Scola segnò 17 punti, Sergio Rodriguez ne fece 14 con sei assist. Nel ritorno, l’Olimpia vinse 79-78 rimontando da meno 13 nell’ultimo quarto e da meno 20 nel secondo tempo, con 16 punti di Vlado Micov. In quella gara Sergio Rodriguez ha segnato nove punti, ma con 10 assist. Nella partita di andata l’Olimpia ha vinto dopo un tempo supplementare 81-78, decisivo un canestro da tre a nove secondi dalla fine di Shavon Shields. Malcolm Delaney ebbe 18 punti e otto assist, 16 punti con 5/5 dal campo per Kyle Hines.

LA BAYERN CONNECTION – Il coach del Bayern, Andrea Trinchieri è milanese e ha allenato all’Olimpia sia a livello giovanile che come assistente in prima squadra. Da capo allenatore di Cantù ha allenato Vlado Micov, Jeff Brooks e Andrea Cinciarini. A Veroli ha allenato Kyle Hines. Leon Radosevic ha giocato a Milano per due stagioni, nel 2011/12 quando l’Olimpia giocò le Top 16 di EuroLeague e la finale scudetto, e nel 2012/13 quando rientrò a Milano dopo una breve parentesi all’Alba Berlino. Diego Flaccadori ha raggiunto la finale scudetto del 2018, contro l’Olimpia, tuttavia per un problema fisico non fu schierabile sul campo. A Trento, ha giocato insieme a Shavon Shields. Kevin Punter ha giocato con James Gist alla Stella Rossa. Gigi Datome a Roma ha giocato con Nihad Dedovic. Tra i giocatori dell’Olimpia, l’ex di turno è Malcolm Delaney che ha giocato nel Bayern Monaco nella stagione 2013/14 quando ha debuttato in EuroLeague segnando 13.9 punti a partita con 5.1 assist. Con il Bayern ha anche vinto il titolo tedesco, assieme Paul Zipser e Nihad Dedovic.

Fonte: Ufficio Stampa Olimpia Milano.

Commenta