Maarten Leunen: Onestamente sono rimasto deluso da come è andata a finire con la Fortitudo

Maarten Leunen: Onestamente sono rimasto deluso da come è andata a finire con la Fortitudo

Maarten Leunen, di ritorno a Cantù: Non ho rimpianti, alla fine non posso che considerarla un'esperienza positiva

Maarten Leunen, di ritorno a Cantù, protagonista sulle colonne de La Provincia.

SULLA FORTITUDO BOLOGNA

«Onestamente sono rimasto deluso da come è andata a finire con la Fortitudo. Vivere a Bologna mi è piaciuto tanto, così come far parte di quel gruppo. Ma sono consapevole del fatto che ogni squadra debba decidere cosa è più giusto per sé stessa. Non ho rimpianti, alla fine non posso che considerarla un’esperienza positiva. Anzi, la rescissione con la “Effe” mi ha permesso di giocare nuovamente a Cantù».

SUL SUO NUOVO RUOLO

«Sento che il mio ruolo, in ogni squadra, è sempre lo stesso. Con la mia conoscenza del gioco guido i più giovani, dando loro l’esempio e aiutandoli a dare il massimo, spronandoli a superare i loro limiti. Farò lo stesso anche con questo gruppo, che dovrò guidare più che mai. Sono di gran lunga il più anziano della squadra e ho più esperienza, il mio supporto può aiutare molti di loro. Avere questo ruolo mi farà divertire un sacco, lo so già, farò tutto il possibile per aiutare la squadra ad avere successo».

Commenta