L’Urania Milano non fa sconti e spazza via Mantova 104-73

L’Urania Milano non fa sconti e spazza via Mantova 104-73

La squadra di Villa, sotto gli occhi di Ale Gentile, supera agilmente una Mantova in emergenza senza stranieri

E’ netto successo all’Allianz Cloud per l’Urania Milano, che liquida una Mantova in chiara emergenza senza Thompson e Stojanovic. Nei quarti centrali lo strappo decisivo, dopo aver sofferto a rimbalzo e la zona avversaria. Thomas e Montano (23+5+8) decisivi su tutti, gli ospiti crollano alla distanza nonostante la doppia-doppia di uno stravolto Iannuzzi (26+15).

Thomas e Montano inaugurano la serata dell’Urania, Bossi punisce dall’angolo ma Iannuzzi schiaccia comodamente, 12-8 a tabellone dopo 5 minuti di gioco. Il centro ex Napoli continua a dominare in area (12+7), Nikolic trova il canestro e con Paci è +6 casalingo, timeout in campo. Thomas realizza la prima tripla personale, Saladini risponde due volte e di tabella scrive il sorpasso: 22-21 al termine del primo quarto con 2+1 mancato di Laganà.
Mantova continua a collezionare rimbalzi offensivi, Cortese appoggia ma Nikolic è reattivo tenendo Milano vicina nel punteggio. Montano batte finalmente la zona avversaria, capitan Piunti si fa strada vicino al ferro e l’Urania ritrova due possessi di vantaggio, con la bomba di Thomas del 35-31. L’Americano schiaccia in contropiede, Bossi segna da lontano ma con gli assist di Saladini (e primi punti di Mastellari) gli ospiti non vogliono uscire anzitempo dal match. La squadra di Villa spreca, Thomas però ruba e Montano guida l’allungo di fine primo tempo, 51-42 con tap-in sulla sirena di Nikolic.

Lo Sloveno regala subito la doppia cifra di vantaggio, Montano incrementa sul +16 e dopo 90 secondi Di Carlo è già costretto a richiamare i suoi in panchina. Laganà e Iannuzzi provano ad accorciare, Cortese realizza dall’arco ma torna a segnare anche Thomas, 73-55 l’ampio margine per la squadra milanese al minuto 26. Nikolic appoggia il +20 su assist di Bossi, è 81-61 il punteggio a 10 minuti dal termine.
Montano e Iannuzzi continuano ad accumulare statistiche positive, Cipolla scalda la mano per il +24 e c’è gloria anche per Abega, a segno dall’arco con il 92-65 di metà ultimo periodo. Il massimo vantaggio sale sul +33, in campo è spazio al fondo delle panchine e l’Urania torna agilmente al successo in campionato: 104-73 il finale per la quarta vittoria stagionale di Milano, match chiuso con 14/28 dall’arco e 32 assist per gli uomini di coach Villa.

Milano: Thomas 28, Montano 23, Nikolic 14, Piunti 10, Cipolla 6, Bossi 6, Abega 6, Paci 6, Pesenato 3, Cavallero 2
Mantova: Iannuzzi 26, Lagana 18, Saladini 11, Cortese 8, Basso 6, Mastellari 3

Commenta