Lorenzo Dalpozzo torna alla Virtus Imola

Foto Virtus Imola
Foto Virtus Imola

La Società Virtus Imola annuncia il ritorno in giallonero di Lorenzo Dalpozzo in vista della stagione 2022/2023

La Società Virtus Imola annuncia il ritorno in giallonero di Lorenzo Dalpozzo in vista della stagione 2022/2023.

Ben 11 stagioni in campionati senior e tutta la trafila delle giovanili alla Spes Vis Imola per l’ex capitano che torna ad indossare la “sua” maglia, dopo un anno di lontananza.

Dopo l’arrivederci della scorsa estate e le esperienze alla Grifo Imola ed all’Olimpia Castello, Dalpozzo rientra nei ranghi virtussini con un ruolo diverso rispetto agli scorsi anni: sarà l’undicesimo del roster di coach Marco Regazzi e, soprattutto, sarà un esempio di “virtussinità” per i tanti nuovi ragazzi giunti in squadra in vista del campionato di serie B.

Da capitano della Virtus, Dalpozzo ha vissuto un paio di cocenti delusioni nelle semifinali playoff contro Ozzano (2017/18) e, soprattutto, Bologna Basket (2018/19), quindi il covid nella stagione della ripartenza societaria e la tremenda “botta” della sconfitta in finale contro Jesolo nella stagione 2020/21, abbinata, poi, alla sconfitta nel doppio turno di spareggio contro Spezia. Insomma, tutto sommato, non poteva finire con quei “dolori” la sua storia d’amore con la Virtus Imola ed infatti ecco il ritorno nel roster e la possibilità di vivere la prima esperienza in serie B della sua vita cestistica. Tra le grandi soddisfazioni, va ricordata anche la vittoria della serie C2 nel 2009/2010 con la Virtus che raggiunse la categoria superiore. In maglia giallonera high score di 20 punti contro gli Aviators Lugo, il 23 novembre 2019, al PalaRuggi (vittoria 79-71), nella prima stagione di coach Marco Regazzi.

Con questi colori Dalpozzo ha giocato, dopo le giovanili, in serie D, in serie C Silver, in serie C Gold ed ora, finalmente, in serie B. Qua si parla di storia vera!

 

 

Lorenzo Dalpozzo, è proprio vero che certi amori non finiscono, fanno dei giri immensi e poi ritornano…

È proprio così! E certe volte ti stupiscono anche. Sono molto contento di tornare alla Virtus Imola”.

 

Torni in maglia giallonera dopo una stagione tra Grifo e Olimpia Castello: nostalgia?

Beh, tanta, d’altronde quando si sta bene, non si vorrebbe mai andare via. L’anno scorso sono state fatte scelte diverse, ma sono contento di aver giocato alla Grifo e a Castello.

 

Sarai un 11esimo fuori dal comune, certamente non catalogabile tra i giovani, ma con tanta esperienza e con tanti anni di Virtus addosso…

Avrò un ruolo diverso, nel senso che non sarò un protagonista come in passato, ma proverò comunque ad essere una figura positiva nello spogliatoio, portando anche un po’ di virtussinità ai tanti ragazzi nuovi che ci sono. Mi farò comunque trovare prontissimo in ogni momento.

 

Una maglia, quella della Virtus a cui non potevi dir di no…

Ho portato questi colori addosso per tanti anni e quindi ho un rapporto speciale. Ho partecipato ai campionati di serie D, C Silver e C Gold, ora giocherò in B sempre con gli stessi colori, è record?

 

Sarai una chioccia vera e propria per i tanti giovani che sono appena sbarcati alla Virtus, un ruolo che ti si addice particolarmente…

Come detto farò di tutto per essere un riferimento per i compagni, cercando di aiutare i giovani talentuosi che sono arrivati e sui quali la Virtus ha riposto tante aspettative”.

 

Arrivi in serie B a 32 anni, dopo averla sfiorata tante volte: era ora?

Per me è un sogno che si realizza. Dopo aver vinto la C1 a Faenza e dopo aver perso qualche finale è finalmente arrivato il momento di misurarmi nella terza categoria nazionale.

 

Ritrovi i tuoi tifosi, la tua Armata Giallonera…

Finalmente quest’anno possono godere di una categoria diversa dal recente passato e se lo meritano. Un saluto a tutti i ragazzi: ci vedremo presto!”

Commenta