Lo Zenit è un rullo compressore in trasferta, anche Valencia va ko

Credits Ciamillo-Castoria
Credits Ciamillo-Castoria

I russi fanno 6/6 fuori casa, vincono 85-72.

È un secondo tempo strepitoso a regalare allo Zenit San Pietroburgo di Xavi Pascual la sesta vittoria su sei partite in trasferta in quest’Eurolega, o settima in 10 gare. Il successo sul Valencia, arrivato dopo un secondo tempo spettacolare, lascia lo Zenit al quarto posto solitario in classifica con un record di 7-3.

E dire che si era messa bene nel primo tempo per i padroni di casa, avanti di 6 all’intervallo ma anche di 8 nel secondo quarto: tutto spazzato via dalla ripresa ospite (52-33 il parziale nel secondo tempo, con il break nel finale per allargare la differenza canestri), guidata dalle triple di Hollins (20 punti, 4/7 dall’arco) e dalla regia di Kevin Pangos. Il canadese ex Barça chiude, infatti, con 12 punti e 12 assist, mentre al Valencia non bastano i 18 del solito Dubljevic.

Commenta