L’EuroLeague torna a Milano dopo sette mesi. Messina: Transizione difensiva per vincere

L’EuroLeague torna a Milano dopo sette mesi. Messina: Transizione difensiva per vincere

L’EuroLeague torna a Milano dopo quasi sette mesi. L’ultima apparizione era stata all’inizio di marzo, a porte chiuse, contro il Real Madrid

L’EuroLeague torna a Milano dopo quasi sette mesi. L’ultima apparizione era stata all’inizio di marzo, a porte chiuse, contro il Real Madrid. La gara si gioca venerdì 9 ottobre (ore 20.45, diretta su Eurosport Player). A Milano, arriva l’Asvel Villeurbanne, al secondo dei due anni di licenza biennale di partecipazione. E’ il club di Tony Parker, l’ex stella dei San Antonio Spurs della NBA, allenato dal fratello TJ che lo scorso anno era nello staff del club come assistente. Dopo una buona partecipazione all’EuroLeague dell’anno scorso, la squadra francese proverà almeno a ripetersi in questa stagione anche grazie all’addizione di un ex giocatore NBA esperto di basket europeo come Norris Cole (ex Maccabi e Buducnost). L’Olimpia arriva a questa partita dopo il successo nella battaglia di Monaco, risolta al supplementare dalla tripla di Shavon Shields. Malcolm Delaney ha segnato 17 punti con otto assist; Kyle Hines ha fatto 5/5 dal campo; il risultato è rimasto in bilico a causa delle 18 palle perse. Dopo quella vittoria, ha battuto largamente in casa Treviso nel secondo impegno di campionato. Restano assenti ovviamente Vlado Micov e Kevin Punter.

COACH ETTORE MESSINA – “Giochiamo contro una squadra molto atletica e ben organizzata sia in attacco che in difesa. Come succede sempre in EuroLeague, saranno le piccole cose a decidere la partita. Per vincere, dovremo avere una buona transizione difensiva per non concedere canestri facili in contropiede e attaccare i loro cambi difensivi quando avremo noi la palla”.

JEFF BROOKS – “E’ un’altra battaglia, siamo felici di giocare una partita di EuroLeague in casa, è entusiasmante. Quello che dovremo fare è giocare duro, farlo per 40 minuti, e divertirsi. L’obiettivo, venendo da una prima parte di stagione promettente, è continuare ad eseguire e migliorare”.

GLI ARBITRI – Robert Lottermoser (Germania), Sergio Silva (Portogallo), Eduard Udyanskyy (Gran Bretagna).

L’AVVERSARIO – L’Asvel ha perso due gare su tre nel campionato francese, a Digione e in casa con il Bourg dopo un tempo supplementare, mentre ha sconfitto Chalons-Reims in trasferta. Allerik Freeman è il top scorer in Francia con 15.3 punti di media, ma segnano in doppia cifra anche Norris Cole, David Lighty e Moustapha Fall. Quest’ultimo è stato il migliore nella sconfitta di Valencia, arrivata di due punti e nonostante il tiro della vittoria a disposizione di Noua. Fall è un 2.18 che ha vinto due volte la classifica delle stoppate in Francia, ma da tre anni giocava all’esterno (Turchia e Russia). Quest’estate, l’Asvel l’ha riportato a casa come ha fatto l’estate precedente con Antoine Diot, quattro anni a Valencia, che viene da qualche stagione difficile causa infortuni. Norris Cole è al quarto anno in Europa dopo sei stagioni di NBA per lo più a Miami. Ha esordito a Valencia con 11 punti e sei assist. David Lighty è la bandiera della squadra: è il suo sesto anno a Villeurbanne inframezzato da una stagione in Italia, dov’era stato anche in precedenza. L’Asvel conta su atleti come Amine Noua, Ismael Bako e l’americano Kevarrius Hayes, visto anche a Cantù. Allerik Freeman ha giocato a Baylor e North Carolina State, ora è all’esordio in EuroLeague.

I PRECEDENTI VS. ASVEL – Nell’era EuroLeague, Olimpia e Asvel Villeurbanne si sono affrontate solo una volta, la passata stagione in Francia, con vittoria dell’Asvel 89-82 grazie a 19 punti di David Lighty e 18 di Jordan Taylor. L’Olimpia ebbe 13 punti e 10 assist di Sergio Rodriguez. Tuttavia, nella loro storia si affrontarono nella Coppa dei Campioni del 1966/67 (il Simmenthal campione in carica perse la finale con il Real Madrid). Milano vinse in trasferta 86-66 (23 di Gabriele Vianello, 21 di Red Robbins) e in casa 103-85 (Steve Chubin 26, Red Robbins 21). Nella Coppa Korac del 1995/96, l’Olimpia eliminò l’Asvel in semifinale vincendo 81-72 in trasferta e 73-69 in casa. Nell’Eurocup del 1997/98, in cui l’Olimpia arrivò in finale perdendola con lo Zalgiris, nei quarti di finale eliminò l’Asvel vincendo in trasferta 67-58 (24 punti di Thurl Bailey) e sopravvivendo ad una sconfitta in casa 70-62 nonostante i 17 di Flavio Portaluppi. In tutto quindi è 5-2 a favore dell’Olimpia, 3-1 a Villeurbanne.

L’ASVEL CONNECTION – Il presidente dell’Asvel, Tony Parker, ha giocato a San Antonio per Ettore Messina. David Lighty nel 2011/12 ha giocato a Cantù con Vlado Micov e Andrea Cinciarini. Michael Roll e Norris Cole hanno giocato assieme nel Maccabi nel 2017/18.

NOTE – Sergio Rodriguez in EuroLeague ha una striscia aperta di 24 tiri liberi consecutivamente a segno e di 14 gare con almeno una tripla a bersaglio… Gigi Datome ha una striscia aperta di 13 tiri liberi a segno… Kyle Hines è a due palle rubate dalle 200 in carriera.

Fonte: olimpiamilano.com.

Commenta