Leday: Mi sento benedetto ad aver lavorato con Blatt, Jasikevicius e Messina nelle ultime 3 stagioni

Foto Ciamillo
Foto Ciamillo

Le parole del giocatore USA di Milano: Il solo obiettivo della nostra stagione è vincere il più possibile, in Italia e in Europa

Zach LeDay, uno degli uomini in più dell’Olimpia Milano in questa prima parte di stagione, ha parlato a Luca Chiabotti di La Repubblica.

Queste le sue parole.

Benedetto.

Mi sento benedetto dall’aver lavorato quotidianamente, nelle ultime tre stagioni, con tre allenatori come David Blatt, Saras Jasikevicius e Ettore Messina.

Milano.

Milano è bellissima e offre mille cose da fare, ovviamente la pandemia ci obbliga a preoccuparci di stare in sicurezza per essere in salute, ci allontana dalle altre persone.

Motivazioni.

La mia famiglia, le persone che credono in me sono le cose che mi motivano a dare il massimo, su ogni pallone. L’energia è un dono, la mia versatilità, da ala o da centro, mi permette di aiutare in tanti modi la squadra: ogni posto nel quale ho giocato ha richiesto da me cose differenti.

Obiettivi.

Il solo obiettivo della nostra stagione è vincere il più possibile, in Italia e in Europa.

Commenta