LeBron James si vedeva al fianco di Jordan: Le mie qualità sarebbero state perfette per il suo gioco

LeBron parla anche della prima volta con Jordan assieme su un campo da basket: Per me era Gesù Cristo. Era Black Jesus per me

Il documentario The Last Dance ha fatto parlare molto nelle ultime settimane di un paragone tra Michael Jordan e LeBron. James.

Nel corso di un video pubblicato su Uninterrupted, LeBron James ha fantasticato su una carriera al fianco di MJ e non da avversario.

“Per come gioco, mettendo la squadra al primo posto, penso che le mie qualità sarebbero perfette con Mike” ha detto James. “Mike è un assassino. La mia abilità nel passare la palla, leggere le partite e leggere le giocate in anticipo lo avrebbero aiutato a segnare come piaceva a lui” ha continuato LBJ. “Ho visto quello che Scottie Pippen faceva al suo fianco. Pip era uno dei miei giocatori preferiti. Sarebbe stato ad un altro livello con me nel ruolo di point forward, con io che iniziavo il gioco con lui accanto durante quelle cavalcate dei Bulls” ha aggiunto LeBron che nel 2001 giocò contro Michael Jordan in una partita di allenamento. “Per me era Gesù Cristo. Era Black Jesus per me” ha continuato la stella dei Lakers.

“Mi piace quando i miei compagni di squadra mi sfidano. Lo faceva Wade a Miami. Si avvicinava e mi diceva ‘Dai numero 6, fammi vedere’. Lue mi sfidava quando ero a Cleveland. Mi diceva ‘Quindi Bron, cosa stai aspettando?’.

Fonte: ESPN.

Commenta