Il Chacho, Datome, LeDay… povera Reggio, l’Olimpia è brutale: “no game” al Forum d’Assago

Il Chacho, Datome, LeDay… povera Reggio, l’Olimpia è brutale: “no game” al Forum d’Assago

L'Olimpia Milano segna 62 punti nel primo tempo e prende rapidamente il largo con una Reggio Emilia in piena crisi

No game al Mediolanum Forum d’Assago. L’Olimpia Milano segna 62 punti nel primo tempo e prende rapidamente il largo con una Reggio Emilia in piena crisi. Sutton non può cambiare le carte in tavola per la squadra di Antimo Martino, non oggi, e con 25 palle perse si racconta una sfida “brutale”, dove Milano fa quello che vuole, imponendo con tratti di attenta difesa facili parziali.

Altri numeri? L’Olimpia Milano, nei primi 20′, tira con il 69% da 2 e il 75% da 3, Datome con il 100%. Mentre Reggio già concede 14 perse.

Il Chacho è un volto tra mille protagonisti, Delaney può restare seduto per 40′, a ribadire la superiorità della capolista: 102-73 il finale.

PRIMO QUARTO

Olimpia Milano 31-18 dopo un primo quarto approcciato da corazzata. Reggio in difficoltà, sul 3-5 perde 5 palloni in fila e incassa un 17-0 di parziale guidato dal Chacho (9 punti). Padroni di casa 5/6 dall’arco, con 9 punti dello spagnolo ma anche 5 di Moretti, in campo a 5.04 dalla fine del quarto. 8 di Kyzlink, avvio complicato soprattutto per Elegar e Bostic. 5 punti anche per Gigi Datome con due conclusioni.

SECONDO QUARTO

Olimpia che tocca il 41-22 con una schiacciata di LeDay, ma il timeout di Martino sortisce effetti. Parziale di 2-12 per gli ospiti, che arrivano al 43.34 con 4.28 da giocare, con Bostic al comando. Esordio per Sutton, ma per l’Olimpia è giunto il tempo di una nuova spallata. 3 perse in fila di Reggio, parziale mostruoso di 16-0 con le triple di Roll e la gestione del Chacho e 62-36 di massimo vantaggio per chiudere il primo tempo. 17 del Chacho con 6 assist, 10 di Punter e Datome (4/4 al tiro per lui). Per Reggio 14 perse di squadra con il 58% da 2 e il 60% da 3 (ma Milano ha il 65% e il 75%): 9 di Candi e 8 di Kyzlink.

TERZO QUARTO

Una tripla di Punter vale il +28 a 9.14, quindi nuovo segnale di vita di Reggio Emilia: un 14-5 in 4’ per il 69-48 a 5.11. Ma Milano fa quello che vuole, sempre e comunque, e di nuovo con la difesa impone 4 perse in fila e si concede un 11-0 per il massimo vantaggio di +32 a 2.26 sull’80-48. Primo tempo che termina 82-58, con minuti anche per Cinciarini. 18 del Chacho con 7 assist, 15 di LeDay, 21 perse per Reggio con 14 di Candi.

QUARTO QUARTO

Reggio non c’è più, l’Olimpia scrive nuovi massimo vantaggi (94-60 a 5.53, +34), con momenti di Moraschini, Biligha e Datome (14 punti con 6/7 al tiro).

Commenta