Varese ritrova Toney Douglas ma trema per Jalen Jones. Roma con l’onore delle armi

Ciamillo-Castoria
Ciamillo-Castoria

98-88 il finale

Contro una Virtus Roma sempre più ai minimi termini, con cinque uomini reali a disposizione dopo lop stop di Biordi, Varese torna al successo nel segno del giocatore più atteso, Toney Douglas.

Ma Massimo Bulleri non può sorridere: nel primo quarto, a pochi istanti dall’esordio, si ferma Jalen Jones.

98-88 il finale, per Varese sono 18 di Morse con 11 rimbalzi e Douglas, 19 di Scola con 15 rimbalzi. Per Roma 26 di Baldasso (6 rimbalzi e 8 assist) e 25 di Campogrande.

 

PRIMO QUARTO

Varese avanti 20-17 a fine primo quarto, 7 di Morse per i padroni di casa, 30” per Jones che esce per infortunio. Per Roma sono 11 di Campogrande con 4/6 dal campo.

SECONDO QUARTO

Scappa in scioltezza Varese che tocca il +16. 48-33 dopo 20′, 28-16 nel quarto con parziale di 15-0 in apertura di secondo quarto. 10 di Jakovics e Ruzzier, per Roma 13 di Campogrande e 8 di Baldasso con 4 rimbalzi e 2 assist.

TERZO QUARTO

Roma, dopo lo stop di Biordi, gioca a lungo in 5, lanciano infine in campo Ticic. 71-61 in un terzo quarto vinto dalla squadra di Bucchi 28-23. 16 di Douglas, 21 di Campogrande.

QUARTO QUARTO

La Virtus Roma riesce a riportarsi anche a -7, ma inevitabile arriva il parziale di Varese. Toney Douglas produttivo, come Morse.

Commenta