LBA Serie A, il Punto di Sportando | La Cantù beffata e Mian, oltre alle paure di Reggio Emilia

Credits Ciamillo-Castoria
Credits Ciamillo-Castoria

Torna il Punto di Sportando su LBA Serie A, e si può parlare solo di campo

Torna il Punto di Sportando su LBA Serie A, e si può parlare solo di campo.

La Cantù beffata

Varese batte Sassari, Trento si impone addirittura su Milano. E Cantù perde il “manico” della gara con Trieste nel finale. Un fine settimana da dimenticare per i comaschi, che si ritrovano a due punti da Trento, e ripresi da Varese, pur con il vantaggio degli scontri diretti.

I brutti scherzi del calendario.

Reggio Emilia

Nessuna squadra, negli ultimi anni di LBA, ha cambiato quanto Reggio Emilia, ripudiando con tale forza le scelte estive, e quelle a stagione in corso.

La squadra di Antimo Martino non ha identità, perchè per quella ci vuole tempo, e senza un sistema condiviso è naturale essere più in difficoltà dell’avversario nei momenti chiave del match.

Ad oggi, la prima “favorita” alla retrocessione, pare proprio la Unahotels, e non certo per i valori individuali raccolti in queste fasi di mercato.

Fabio Mian

La bella parabola del capitano dell’ultima retrocessione (poi abortita per ripescaggio), che oggi è simbolo della rinascita di questa Vanoli Cremona.

Uomo di poche parole il buon Fabio, che dopo essere diventato recordman di presenze in Serie A per la società lombarda, ieri ha piazzato un 6/7 da 3 nel primo quarto con Pesaro.

Commenta