Venezia supera Reggio Emilia, chiudendo così la regular season al quarto posto in classifica

Venezia supera Reggio Emilia, chiudendo così la regular season al quarto posto in classifica

l'Umana Reyer Venezia vince in trasferta con l'Unahotels Reggio Emilia e chiude al quarto posto in classifica. MVP della partita è Austin Daye autore di 20 punti con 25 di valutazione. 65-71 il finale

Nell’ultimo turno di regular season targato LBA, all’Unipol Arena di Bologna, l’Umana Reyer Venezia supera in trasferta l’UNAHOTELS Reggio Emilia per 65-71. Decisivo il parziale ottenuto dai lagunari di 19-2 nel secondo quarto; nell’ultima frazione la Reggiana getta il cuore oltre l’ostacolo, ma non è sufficiente per superare la squadra avversaria. MVP del match è un Austin Daye in formato playoff che chiude la serata con 20 punti, nei suoi 19 minuti in campo, con 25 di valutazione; dalla parte opposta non basta la doppia-doppia di Frank Elegar da 14+12 rimbalzi. In classifica la squadra di Walter De Raffaele chiude al quarto posto per la contemporanea sconfitta di Sassari al PalaDesio di Cantù a quota 38 punti (gli stessi della Virtus Bologna) frutto di 19 vinte e 9 perse (5 vittorie in fila, 13 nelle ultime 16), mentre quella di Attilio Caja termina la stagione regolare con 20 punti con un fatturato complessivo di 10 successi e 18 sconfitte.

Quintetti di partenza

Reggio Emilia schiera Taylor in cabina di regia, Kyzlink come guardia tiratrice, Lemar in ala piccola, Johnson come ala forte ed Elegar sotto i tebelloni. Venezia inizia con Clark nel ruolo di play, Campogrande e Chappell esterni, Stone da quattro tattico e Fotu, recuperato dopo un lungo infortunio, unico vero lungo. La formazione di casa deve rinunciare all’infortunato Petteri Koponen per un problema muscolare al polpaccio destro; quella ospite è ancora priva dei lungodegenti Michael Bramos e Gasper Vidmar  a cui si aggiunge l’assenza di Mitchell Watt per un problema alla caviglia. De Raffaele non utilizza, anche se iscritto a referto, l’MVP del campionato Stefano Tonut per una distorsione alla caviglia avuta in allenamento.

Primo periodo

Buon avvio di Venezia, avanti 0-5 dopo 3 minuti di gioco. Reggio si affida all’ex di turno Kyzlink che mette cinque punti in un amen a cui rispondono la tripla di Mazzola e il canestro dalla media di Daye, 7-14 al 6’. L’Umana aumenta il divario sul +9 grazie alla tripla di De Nicolao. La prima frazione si chiude con un altro canestro di un eccellente Daye sul 16-24 per i lagunari.

Secondo periodo

Si apre con la tripla di De Nicolao per il massimo vantaggio ospite, ma la Pallacanestro Reggiana reagisce con un break di 7-0 firmato dai cinque punti consecutivi di Filippo Baldi Rossi e il lay-up di Taylor, i veneti però limitano i danni con il contropiede di Chappell, 23-29 al 15’. La formazione orogranata ottiene, grazie alla difesa e un assist di Chappell per Fotu il +11, con l’aggiunta subito dopo della bomba di Clark arriva anche il +14 sul 23-37, Venezia è inarrestabile e ancora con Chappell e Daye ottiene il +20. Il secondo quarto si chiude con la bomba di De Nicolao sul punteggio di 25-48. con un parziale complessivo per gli ospiti di 19-2 che fa deragliare gli avversari.

Terzo periodo

Apre le danze la tripla di Campogrande; poco dopo esce per un brutto infortunio al ginocchio sinistro (distorsione) Wes Clark. Reggio Emilia ottiene un di parziale di 5-0, interrotto dalla tripla di Daye. La Reyer amministra senza affanni anche la terza frazione, giocando per moltissimi minuti con giocatori italiani, nonostante la Reggiana con Lemar piazzi 10 punti in fila. La terza frazione si chiude con il canestro di Chappell sul 45-61.

Quarto periodo

Il primo canestro arriva dopo quasi tre minuti di gioco con Leo Candi, a cui risponde Fotu. La partita pare scorre verso la fine con Venezia in controllo, ma l’ultimo ad arrendersi è il capitano di Reggio: infatti Candi realizza con un paio di triple insieme a Taylor riportando sul -5 i biancorossi, 63-68 1’07” dalla sirena finale. L’ultimo canestro lo mette Daye. 65-71 il finale.

 

 

 

Commenta