Trento tiene botta solo nel 1° quarto, questa volta sono il Chacho e LeDay la soluzione: 2-0 Olimpia

Credits Ciamillo-Castoria
Credits Ciamillo-Castoria

93-79 il finale, serie sul 2-0

Dopo i primi cinque minuti di gara-1, Trento gioca un primo tempo gagliardo, ma al Mediolanum Forum vige sempre la dura legge dell’Olimpia Milano. La squadra di Ettore Messina fugge nel secondo quarto e si prende anche la seconda sfida casalinga con l’Aquila di Lele Molin, con primo match point domenica al PalaTrento.

Dopo le mirabilie di Shields nella prima sfida, out per un problema muscolare questa sera, sono Sergio Rodriguez e Zach LeDay a indicare questa volta la via maestra alla squadra di Messina. Trento prova a metterci più energia, ma l’attacco non entra mai in ritmo (Morgan a parte, a tratti), e difensivamente non c’è gara. Tra 48 ore, in casa, servirà un cambio di passo per evitare lo sweep.

93-79 il finale, serie sul 2-0.

PRIMO QUARTO

23-21 a fine primo quarto con una tripla di Browne sulla sirena. Milano parte 9-4, poi il parziale di 6-0 che scatena la prima rabbia di Messina, sfogata anche dopo la sirena con Moraschini. Olimpia bene a rimbalzo, 8-5 con 2 offensivi, ma 1/4 da 3: 5 per Moraschini e Punter, c’è Roll in campo per l’infortunato Shields. Trento è 2/5 da 3, 7 di Williams con 3 rimbalzi.

SECONDO QUARTO

Prova a fuggire Milano con un parziale di 8-0 che vale il 41-31 a 4.44. E’ 49-35 a fine primo tempo, con 9 punti nel quarto di Sergio Rodriguez e 11 di Zach LeDay complessivi. 7 le palle perse di Trento che è 9/17 da 2 e 4/11 da 3.

TERZO QUARTO

Trento avvia il quarto con un 8-0, Ettore Messina non la prende bene ma Punter e Delaney spingono il controparziale che riporta Milano sul 58-46 a 6.31. Solo che per il play americano arriva subito il quarto fallo, il tecnico per proteste e la fine del suo match. A 4.50 LeDay appoggia il 62-47 e il 64-47 a 4.08, mentre Moraschini aggiorna il massimo vantaggio con il 67-47 a 3.45 dopo essersi preso anche un fallo in attacco da Browne. C’è anche spazio per due jumper di Biligha, Datome mette il 73-50 a 12’’, Maye chiude il quarto sul 73-53.

QUARTO QUARTO

Quarto quarto che permette a Milano di aggiornare il massimo vantaggio, con il +27 di Brooks. Una tripla di Sanders a 5.24, per l’83-66, porta Messina ad un altro furioso timeout.

Commenta