Un grande Marco Belinelli regala la vittoria alla Virtus su Tortona

Credits Ciamillo-Castoria
Credits Ciamillo-Castoria

25 punti per l'ex campione NBA

Un grande Marco Belinelli regala la vittoria alla sua Virtus Bologna al cospetto di una ottima Bertram Tortona. 25 punti per l’ex campione Nba, decisivo nell’ultimo quarto. Risultato finale di 77-73. La serie tornerà in campo domenica sempre alla Segafredo Arena.

PRIMO QUARTO

La Virtus per confermare lo scudetto della passata stagione, il Derthona per continuare a sognare. Una semifinale difficilmente pronosticabile ad inizio stagione che vede nei due quintetti di partenza i seguenti giocatori: Wright, Macura, Sanders, Daum, Cain da una parte, Teodosic, Hackett, Weems, Shengelia, Jaiteh dall’altra. Una magia di Teodosic, per Shengelia, battezza l’inizio della serie, un canestro che viene bissato dal talento serbo per il 5-0 in avvio. Severini sostituisce un Daum in difficoltà quando il punteggio è già 10-2 per la Virtus. Un fallo antisportivo di Hackett mette in partita Macura, due punti ed un assist per il 12-6 interno. I ragazzi di Scariolo rimangono in controllo in un quarto che termina 21-16.

SECONDO QUARTO

Daum, in contropiede, segna il primo canestro di un quarto in cui l’inizio è migliore questa volta per gli ospiti (23-21). I “leoni” sempre con l’ex Obraidoro trovano il vantaggio sul 24-25, un divario che diventa di quattro lunghezze grazie a Macura (24-28). Belinelli interrompe il difficile momento dei bianconeri  avviando un mini break di 4-0 che riporta la contesa in parità. Un parziale che diventa di 8-0 con le formazioni che vanno all’intervallo lungo sul risultato di 35-38.

TERZO QUARTO

L’inizio del terzo periodo è sulla falsariga del secondo quarto con i piemontesi bravi a toccare in due momenti il massimo vantaggio di sei punti. Teodosic, in entrambe le occasioni, è il giocatore che interrompe i break negativi. Il giocatore più in palla in questa fase per gli ospiti è Jamarr Sanders. Due rimbalzi offensivi di Cannon propiziano un nuovo canestro dell’ex Trento e Trieste per il nuovo +6 a tabellone (45-51). Boccata d’ossigeno per i padroni di casa firmata da Jaiteh (13 punti) e Teodosic (10). Nonostante ciò è ancora il Derthona a chiudere avanti 55-51.

QUARTO QUARTO

Cannon conclude con un tiro in sospensione una ottima azione per entrare nell’ultimo tempo (51-57). La risposta bianconera è di Kyle Weems con due tiri liberi a bersaglio. Due errori dalla lunetta di Mascolo negano il massimo vantaggio esterno ed anzi anticipano un momento favorevole della Virtus che torna ad un solo punto (60-61). Severini punisce da tre punti ma la notizia negativa in casa Bertram è il raggiungimento del bonus con ancora quasi sei minuti alla sirena. Time out della Segafredo sul punteggio di 63-67, una sospensione necessaria per provare ad organizzare la rimonta. Momento chiave sessanta secondi dopo quando Macura sbaglia il possibile +8 venendo punito nel possesso successivo da Belinelli (66-69). L’ex campione Nba con i San Antonio Spurs è l’uomo a cui si aggrappa la Segafredo in questi momenti di difficoltà. Cannon riporta a +3 i suoi (70-73) con Ramondino coraggioso in queste ultime fasi nel tenere in panchina Macura, Daum e Cain. I campioni d’Italia sono nella serata sostanzialmente Marco Belinelli. L’azzurro tocca quota 24 punti e riporta avanti i suoi dopo tanto tempo sul 75-73. Un vantaggio che i bolognesi conserveranno fino alla sirena portano a casa la prima gara della serie.

Commenta