Trieste torna a vincere in trasferta. Superata la Fortitudo 69-82

Credit: Ciamillo & Castoria
Credit: Ciamillo & Castoria

Torna a vincere in trasferta l'Allianz, nonostante l'infortunio di Fernandez nel primo tempo. Determinante nella vittoria il secondo quintetto, con Grazulis, Upson e Laquintana

Tre mesi di digiuno esterno per l’Allianz, che torna a vincere lontano da casa, mantenendo vive le speranze di qualificazione alla Coppa Italia. Lo fa, senza Fernandez perso per strada, e riacciuffando il match prima dell’intervallo lungo, risalendo dal -14, per poi mettere la freccia e non guardarsi più indietro. Grazulis (20 con 3/4 da tre) , Upson e Laquintana sono i protagonisti di un secondo quintetto fondamentale per la vittoria triestina. Per la Effe, uno stop che la ricaccia indietro, togliendo definitivamente sogni di Final Eight, nonostante i ritorni di Fantinelli e Saunders.

Si comincia e c’è solo Bologna sul parquet: 12-4 in un amen casalingo, Hunt già al secondo fallo personale, e Trieste a buttare palloni (6 in quasi altrettanti minuti). Whiters comincia pure a bucare la retina da fuori, e si sgasa sul 20-6 Fortitudo. Dalmasson ci parla su, e dal cilindro pesca Grazulis per i primi accenni di rimonta sul finire di primo quarto, che la Effe, col 70% al tiro, conclude sotto la doppia cifra (24-15). L’Allianz, con buona parte di secondo quintetto, comincia la vera scalata: 3-9 con Upson per il primo time out di Dalmonte (27-24). Grazulis con cesto dall’arco più fallo, e successivo tocco di Hunt sul libero aggiuntivo, concretizza un’incredibile azione da 5 punti per il primo aggancio a quota 31. Bologna accusa, e quando Doyle piazza altra tripla, il parziale s’allarga (15-24) per l’ennesima parità di metà gara.

Trieste perde Fernandez (problema alla caviglia), ma ritrova la mira dall’arco: Alviti prima piazza la tripla del primo sorpasso di serata (47-50), mentre Doyle più in là mette quella del +4 (51-55). Bologna, meno lucida rispetto a prima, ne incassa altri 20 nel quarto, sprofondando a due possessi dagli avversari. Trieste fa pure +8 con Laquintana, ricucito in un amen da Baldasso con due triple per l’ennesima parità di serata. Poi l’Allianz continua a colpire da fuori: prima Alviti, poi altri due missili di Grazulis e l’inchiodata di Upson portano i due punti verso il nord.

Commenta