Cantù vede il traguardo, ma le braccia al cielo sono di Reggio Emilia: la decide Brandon Taylor

Cantù vede il traguardo, ma le braccia al cielo sono di Reggio Emilia: la decide Brandon Taylor

71-72 il finale

Undici punti di Petteri Koponen nell’ultimo quarto, e il canestro e fallo di Brandon Taylor a poco più di 3” regalano alla Unahotels Reggio Emilia un successo che ha il sapore della salvezza al PalaDesio.

Cantù si butta nel via nel finale dopo aver trovato con Leunen e Johnson le triple della possibile fuga. Per la squadra di Piero Bucchi fallito l’aggancio alla Germani Brescia e ultimo posto confermato.

71-72 il finale.

PRIMO QUARTO

Reggio Emilia chiude avanti 23-19 dopo aver assorbito gli 8 punti in avvio di Maarten Leunen. Per la squadra di Caja 9 di Taylor.

SECONDO QUARTO

37-33 dopo 20’, domina Cantù il secondo quarto per 18-10 con 13 punti di Gaines. Per Reggio 10 di Lemar.

TERZO QUARTO

Cantù prova a fuggire con il parziale di 7-0 per il 57-49 a 1.23 dopo un buon avvio reggiano firmato da due triple di Brandon Taylor. Frank Gaines sì, ma anche Andrea Pecchia per il colpo di reni del gruppo di Piero Bucchi, che ha l’ultimo possesso del quarto ma non produce. 59-51, per Reggio 17 di Taylor e 10 di Lemar.

QUARTO QUARTO

Due triple di Koponen, ma dopo 3’ di dieta di squadra, Leunen ritrova il canestro per il 62-57. A 5.50 Lemar per il -2, ma è un quarto in cui si segna pochissimo con il pareggio a Koponen per il 62-62 in un parziale di 3-11. A 3.12 ancora Leunen per il 65-62, risposta di Leunen per il pareggio a 2.45 (11 per lui nel quarto), ma ancora Jazz Johnson dall’angolo a 2.30 per il 68-65. Sull’errore di Candi da 3, Elegar a rimbalzo offensivo si prende i liberi, ma è 0/2 sanguinoso. 1/2 di Leunen, Elegar a rimbalzo con il canestro del -2, e a 1.17 firma con il 2/2 il 69-69 a 80’’. Pecchia in attacco per il +2 di personalità in attacco al ferro, Johnson non trova il ferro in zingarata, Pecchia manca la tripla, ultimo possesso per Reggio: Taylor a 3.6 segna e subisce il fallo di Bayehe. Il libero è segnato, e Bucchi deve disegnare il timeout della speranza. La giocata di Gaines non è vincente.

Commenta