Reggio schianta la capolista Milano 73-68

Non bastano i 22 punti di Davies. Reggio ha tanto da Senglin, alla sua prima partita

Milano inciampa a Reggio Emilia 73-68, in una partita in cui i padroni di casa riescono a mettere insieme una prestazione di grande attenzione difensiva, pur senza le difficoltà di accoppiamento difensivo.

Reggio, che mette nelle rotazioni il play guardia Senglin in arrivo dalla Spagna, parte subito concentrata e agguerrita, contro il quintetto enorme di Milano, con Melli da quattro e Hall da guardia. E proprio per questo Sakota sceglie Diouf per il quintetto, togliendolo dal congelatore, anche perché il lungo italiano si mostra fra i più pronti. Milano macina punti con i lunghi Davies e Melli, arriva fino al 14-9, ma Reggio non si scompone, lei con Diouf e Cinciarini i più produttivi e opera già il sorpasso sul 18-15 al decimo. Ma è solo l’anticamera del match, che si accende quando Reggio raggiunge il +8 sul 30-22. Milano reagisce e torna sotto, trascinata da Davies che ne mette 13 nel solo primo tempo. La Unahotels però è decisamente in partita e mette le marce alte: si parte con una doppia tripla di Olisevicius, ma si prosegue fino al ventottesimo dove il gioco da tre punti di Diouf fa arrivare la Reggiana sul +14, poi però Milano torna ancora una volta a contatto nel quarto quarto e quindi il finale è punto a punto. L’ultimo quarto è una fila di giri a vuoto degli attacchi, ma è Reggio che ha la meglio in un parziale che termina 8-13 per Milano, che però si arrende 73-68.

Commenta