La Stella del Sud si regala l’impresa più bella. Olimpia Milano battuta, Brindisi è prima

La Stella del Sud si regala l’impresa più bella. Olimpia Milano battuta, Brindisi è prima

Straordinaria Happy Casa Brindisi. La squadra di Frank Vitucci batte l'Olimpia Milano, impone il primo ko alla squadra di Ettore Messina e si prende il primo posto in classifica visto il vantaggio nello scontro diretto

Straordinaria Happy Casa Brindisi. La squadra di Frank Vitucci batte l’Olimpia Milano, impone il primo ko alla squadra di Ettore Messina e si prende il primo posto in classifica visto il vantaggio nello scontro diretto.

Una gemma per una squadra che dopo il ko della prima giornata ha saputo solo vincere, confermando i valori di un roster e di una società al secondo successo in due anni al Forum.

Harrison, Thompson e Perkins (problema al ginocchio destro per lui, unica brutta notizia di giornata) trascinando i pugliesi nel 25-6 che ribalta la gara nel terzo quarto, quindi Willis firma la tripla della sicurezza.

Dopo dieci vittorie si deve quindi arrendere l’Olimpia Milano, stanca certamente per l’impegno di EuroLeague, ma punita dal passaggio a vuoto ad inizio ripresa.

82-88 il finale.

PRIMO QUARTO

Olimpia Milano che arriva al 12-8, poi parziale di 11-4 di Brindisi che tocca il +5 e chiude sul 18-21 con 3 triple in fila. 5 per Shields tra i padroni di casa, 6 per Perkins, 5 per Zanelli e Harrison tra gli ospiti.

SECONDO QUARTO

Olimpia Milano che piazza un parziale di 12-0 arrivando dal 20-23 di avvio al 32-23. Primo tempo che si chiude sul 40-36, per i padroni di casa 9 di Shields, 7 di Leday con 5 rimbalzi, Moraschini in controllo con 6 punti, 5 rimbalzi e 2 assist. Per Brindiso, 4/12 da 3, 10 di Perkins e Harrison, ma anche 20-15 a rimbalzo con 7 palle perse.

TERZO QUARTO

Si accendono gli animi, e a 4.06 anche storie tese tra Datome e Perkins, con Harrison a metterci faccia e fisico, e doppio antisportivo annesso. Brindisi piazza nel finale il parziale di 12-0 che le permette di chiudere sul 57-63 un quarto da 17-27. 11 i punti di Datome per una Milano da 6/20, 13 per Willis e Perkins.

QUARTO QUARTO

Brindisi in controllo, e Thompson e Bell mettono le triple del 59-69 in avvio. Di fatto, il parziale arriva a 6-25, sinistramente simile al finale della gara con il Barcellona. 5 punti fenomenali di Shields, e due di Roll impongono a Vitucci il timeout sul 66-71 quando si entra negli ultimi 7’ di gioco. L’Olimpia rialza l’attenzione difensiva arrivando al -4 a 4.20, quando Perkins finisce a terra dolorante. Ghiaccio sul ginocchio destro, apprensione in panchina, il giocatore esce sulle sue gambe. La squadra di Vitucci non trema e torna a +7, Roll risponde dall’arco a 2.50, e a 1.47 è 80-81 dopo tripla di Datome e appoggio di LeDay. A 1.05 Willis piazza una tripla pazzesca per l’82-86, LeDay va corto, e la partita è segnata.

Commenta