Latina replica alla nota della Stella Azzurra

Latina replica alla nota della Stella Azzurra

La risposta di Latina al comunicato della Stella Azzurra

Con la presente, seppur non abituati a queste disamine, ci vediamo costretti a replicare a quanto comunicato nella giornata di ieri dalla società Stella Azzurra Basketball Academy, circa il nostro “rifiuto” (seppur non trattasi di rifiuto!!!) alla richiesta di rinvio della partita del prossimo 18 dicembre.
Ci dispiace denotare come, la società Stella Azzurra, nella sua nota, abbia fatto riferimento alla richiamata “…dimostrazione di comprensione a tutto tondo di spirito sportivo, signorilità e fair play…” (che si riferisce a ben altri significati e valori dello sport!!!), senza attinenza a elementi concreti e obiettivi, se non a semplici interessi unilaterali del club Romano.
Il “fair play”, inteso come valore sportivo (che nessuno ci deve insegnare!!!), è rispettare i regolamenti e lo spirito del gioco, è rispettare l’avversario senza simulazioni o comportamenti sleali.
Il gioco corretto, a nostro avviso, è prima di tutto il rispetto delle norme federali, le quali all’art. 63 comma 7 delle Disposizioni Organizzative Annuali per la presente stagione, stabiliscono, in maniera perentoria, che le partite dell’ultima giornata di andata e di ritorno debbano essere effettuate rispettando il principio della così detta “contemporaneità” degli incontri, questo al fine di garantire la regolarità della manifestazione e anche il rispetto delle possibilità di specifici piazzamenti in classifica.
La nostra decisione è stata definita come una mancanza di correttezza sportiva, in modo pretestuoso e senza tener conto degli aspetti logistici, organizzativi, e delle norme che regolano il campionato a cui il nostro club partecipa che deve rispettare.
Ogni società deve sentirsi libera di guardare alle proprie esigenze e fare le proprie scelte, coerenti con le priorità che si è data. È solo questione di prospettive e di rispetto reciproco.
La libertà del club Romano, di seguire i propri interessi strategici, termina dove inizia la nostra libertà di scegliere e di avere un comportamento coerente con la propria organizzazione.
Partecipando a un campionato importante, il secondo a livello Nazionale, crediamo che il rispetto dei Regolamenti Federali, per tutte le società, dovrebbe venire prima di ogni altro aspetto connesso a meri interessi personali estranei al campionato stesso.

Commenta