Latina, il presidente Benacquista: “Il danno è stato enorme”

Latina, il presidente Benacquista: “Il danno è stato enorme”

"Non ho più parole per esprimere il mio disappunto"

Sulle pagine di Latinaoggi il duro sfogo del presidente di Latina:

“Una decisione che andava presa un mese fa. Quando hanno deciso di fermare l’attività giovanile e dilettantistica, avrebbero dovuto fare la stessa cosa anche con la serie A2 e, invece, siamo dovuti arrivare al 7 di aprile con tutti i problemi e, soprattutto, i rischi che vi lascio immaginare e che ogni società ha dovuto correre e si è dovuta  sobbarcare. Il danno, a mio avviso, è stato enorme, ma quello che più mi rattrista è non aver saputo per un mese di
che morte dovevamo morire, sapendo perfettamente che ci sarebbero voluti dei mesi per circoscrivere questa  emergenza. Oggi in Italia muoiono ancora 700 e più persone al giorno, ma qualcuno ha pensato bene di tenerci in sospeso con la prospettiva, poi, di allenarci a scaglioni e magari giocare a porte chiuse: credetemi, non ho più parole per esprimere il mio disappunto ed ora tireremo le somme”.

Commenta