L’Assigeco che verrà, tra incertezze e voglia di A2

L’Assigeco che verrà, tra incertezze e voglia di A2

A raccontare i progetti futuri è il general manager, Andrea Bausano

Il gm dell’Assigeco Piacenza racconta a La Libertà le prossime mosse della società:

“Quando si riprenderà considerato che i giocatori sono fermi ormai da due mesi e chissà quando potranno tornare in palestra, sarà come se tutti rientreranno da un infortunio al legamento crociato. Cioè, per recuperare uno stato di forma da campionato, non potranno bastare i tempi di una canonica preparazione pre­stagione, ma ci vorrà ben altro, un lavoro molto più approfondito”.

Sugli stipendi:

“Stiamo cercando di venirci incontro con gli agenti dei giocatori. In A2 non c’è accordo collettivo, si va avanti a trattativa privata”.

Sulle sponsorizzazioni:

“Essendosi bloccato tutto a febbraio, ovviamente abbiamo contratti in essere che non sono ancora arrivati al loro completamento. Ma in questo momento non ci sembra opportuno calcare la mano verso chi una mano ce la stava dando. Capiamo benissimo e in cima a tutto mettiamo il rapporto fiduciario, oltre alla solidarietà nei confronti di
tutti. Detto ciò, anche questa voce, in ottica futura, avrà un suo peso rilevante. Certamente non sarà un discorso esclusivo di Assigeco, ma di tutto il basket e pure di tutto lo sport nazionale”.

Commenta