La Virtus resiste alla furiosa rimonta dell’Olimpia e passa al Mediolanum Forum 77-83

La Virtus resiste alla furiosa rimonta dell’Olimpia e passa al Mediolanum Forum 77-83

Milano litiga con il canestro nel primo tempo, Teodosic e Weems guidano la Virtus al blitz in gara 1

Palla a due alle ore 20.45 per gara-1 tra AX Armani Exchange Milano e Segafredo Virtus Bologna. E’ la finale scudetto 2020-2021.

Arbitri: Tolga Sahin, Carmelo Lo Guzzo, Guido Giovannetti.

Precedenti in stagione: 3-0 Milano. 1-0 in Supercoppa, 2-0 in LBA

Injury Report Milano: –

Injury Report Virtus: out Tessitori, in dubbio Ricci

Precedenti e storia delle finali (fonte: legabasket.it)

Quella che inizia sabato 5 giugno è la diciannovesima finale raggiunta per l’Olimpia Milano che ne ha vinte nove per un bilancio totale di 34 gare vinte e 38 perse. Per Milano è la quarta finale nelle ultime 7 edizioni di playoff con 3 titoli vinti (2014, 2016 e 2018) Milano arrivò alla finale scudetto senza perdere una partita anche nelle edizioni del 1984 e 1985 finite con la sconfitta in Finale per mano della Granarolo Bologna nel 1984 e la vittoria dello scudetto nel 1985 per 2-0 contro la Scavolini Pesaro completando cosi un playoff senza sconfitte.

Dodici le finali raggiunte dalla Virtus Bologna fino ad ora con 8 vittorie e 4 serie di finale perse, il conto delle gare è di 23 vinte e 14 perse. La Virtus Bologna torna alla fine scudetto dopo 14 anni, l’ultima edizione che l’ha vista protagonista in Finale è stata quella della stagione 2006/07 persa contro la Montepaschi Siena per 3 a 0. Nell’edizione del 2001 la Virtus ha chiuso le prime due serie senza sconfitte, battendo prima Roseto e poi Treviso per 3-0 proprio come in questa edizione. La finale fu contro la Fortitudo Bologna che non riuscì a vincere neanche una gara contro la squadra allenata da Ettore Messina, oggi avversario delle V nere.

Milano e Bologna si sono già affrontate in 7 serie di playoff: 2 finali (1979 e 1984), 3 semifinali (1995, 19996 e 2007), 2 quarti di finale (1985 e 2015). Bologna ha vinto entrambe le finali giocate contro l’Olimpia Milano, in totale 4 gare su 5. Le gare giocate contro in post season dalle due società sono 23 con 12 vittorie di Milano e 11 della Virtus Bologna. In totale i precedenti tra le due squadre sono 177 con 104 vittorie di Milano e 73 per Bologna.  Il bilancio nei precedenti in casa per Milano dice 67 vittorie su 87 gare, mentre per Bologna 52 vinte su 87. L’ultima vittoria Virtus in campionato a Milano risale alla stagione 2008/09: Armani Jeans Milano – La Fortezza Bologna 68-70.

A Fine primo tempo avanti la Virtus sul 39-48, con Teodosic, Weems e Gamble protagonisti. Milano litiga con il canestro (33% da due, 25% da tre) ma rimane in partita grazie al 20/24 ai liberi.

Ospiti sempre avanti nel terzo periodo, ma nell’ultimo quarto Milano si scatena con LeDay e Rodriguez che propiziano un parziale di 17-5 che riporta l’Olimpia sul 70-72 a 4 minuti dalla fine. Markovic da 8 metri riporta la Virtus a +5, poi Belinelli per il +7. Timeout con 2.47 da giocare. Sul 71-79 Teodosic sbaglia la tripla, Hines serve Punter per il -6. Hunter svetta a rimbalzo d’attacco, Weems non trema dalla lunetta e la Virtus vola sul 73-81 a un minuto dalla fine. Milano ci prova con le ultime energie, Rodriguez segna il -4 a 10 secondi dalla fine, ma Teodosic segna i due liberi che chiudono la partita.

La Virtus vince gara 1 e guadagna il fattore campo.

Teodosic top scorer con 19 punti più 7 assist e 8 falli subiti, Weems chiude con 14 punti, 4 rimbalzi, 2 recuperi e 2 stoppate. Contributo di sostanza di Markovic, 7 punti con 6 rimbalzi, 4 assist e 2 rubate.

Per i padroni di casa 16 a testa di Leday (anche 5 rimbalzi e 4 assist, 4/9 FG, 6/6 FT) e Rodriguez (3 assist, 4/12 da tre), 15 per Datome (5/9 FG, 4/4 FT).

Commenta