La ULEB si rivolge alla Comissione Europea contro il “cartello” creato da EuroLeague

La ULEB si rivolge alla Comissione Europea contro il “cartello” creato da EuroLeague

"Chiediamo alla Commissione Europea di mettere fine a questo cartello e rimediare a queste violazioni assicurando che l’accesso sia basato su criteri giusti, trasparenti e non discriminatori" scrive Van Den Spiegel

Tomas Van Den Spiegel, presidente dell’Uleb, ha fatto un reclamo alla Commissione Europea contro ECA.

Secondo ULEB il comportamento di ECA è un cartello che crea esclusione ed è contrario al diritto comunitario sulla concorrenza.

“Nel 2019 EuroLeague ha bloccato tutti gli ingressi dalle varie leghe nazionali, cosa che va contro il principio di concorrenza. Ha dato ai suoi 11 azionisti un accesso privilegiato alla EuroLeague, a spese delle leghe nazionali. Continuano inoltre a fare un calendario che mette in difficoltà le leghe nazionali” scrive il belga su Twitter. “Il nostro obiettivo non è quello di distruggere la EuroLeague ma alla base della competizione deve esserci il merito sportivo. Chiediamo alla Commissione Europea di mettere fine a questo cartello e rimediare a queste violazioni assicurando che l’accesso sia basato su criteri giusti, trasparenti e non discriminatori”.

Commenta