La Reyer: giovani, sport ed impegno sociale

E’ stato un venerdì di grande presenza sul territorio per l’Umana Reyer che conferma i connotati sociali del proprio progetto, la volontà di rafforzare il senso di appartenenza e la ricerca di ampliare la base di appassionati a partire dai giovani

E’ stato un venerdì di grande presenza sul territorio per l’Umana Reyer che conferma i connotati sociali del proprio progetto, la volontà di rafforzare il senso di appartenenza e la ricerca di ampliare la base di appassionati a partire dai giovani.

Questa mattina Riccardo Moraschini ha inaugurato la serie di incontri del programma Euroleague One Team in cui l’Umana Reyer ha coinvolto la comunità per minori Coges Don Milani in una serie di incontri in cui i ragazzi giocheranno a basket con veri e propri allenamenti diretti da Marco Mainente, istruttore orogranata. Il programma ha come obiettivo di inserirsi nel contesto delle attività della comunità che si propone di educare e favorire l’autonomia dei minori secondo un approccio che valorizza le loro inclinazioni in un contesto sereno e ricco di opportunità di crescita.
Il primo incontro si è svolto al Palasport Ancilotto di Mestre e ha riscontrato da subito grande partecipazione ed entusiasmo da parte di tutti i giovani.

Nella stessa mattinata Marco Spissu e Amedeo Tessitori si sono cimentati nel ruolo di speaker radiofonici al programma Piterpan Generation di Radio Piterpan, prima radio areale nel Veneto e Friuli Venezia Giulia e special partner orogranata. I due orogranata si sono divertiti a chiacchierare con lo speaker Giovanni Marangoni “incontrando” un audience giovane che ha interagito con messaggi vocali Whatsapp.
A margine della performance Marco e Amedeo hanno omaggiato Radio Piterpan con una canotta celebrativa per i 25 anni di attività della radio.

In serata, invece, Jordan Parks e Derek Willis hanno partecipato con entusiasmo a un allenamento speciale delle squadre del minibasket dei Dolo Dolphins, società aderente al Progetto Reyer.
Nella palestra Galilei i piccoli atleti che vestono i colori biancorossi hanno vissuto un’esperienza incredibile con due giocatori della Serie A che hanno giocato insieme a loro con tanto di consigli tecnici.
L’allenamento è stato diretto da Daniele Scattolin, istruttore del minibasket Reyer. Al termine dei giochi, a cui ha partecipato anche il mitico Leo Rey, i giovani atleti hanno intervistato i giocatori orogranata e scattato foto ricordo insieme a loro.
Prima di questa attività dedicata ai più piccoli, il coordinatore tecnico del settore giovanile orogranata Alberto Buffo ha diretto l’allenamento della squadra under 15 dei Dolo Dolphins, un’altra iniziativa molto apprezzata dai ragazzi e degli istruttori.

Inoltre, lunedì e martedì della prossima sono in programma altre due attività legate al sociale che coinvolgeranno le due prime squadre orogranata, la Reyer c’è.

Commenta